Chist so’ pazz!

 

Siamo ormai alla vigilia ufficiale del ritiro precampionato di Dimaro-Folgarida 2021. Una preparazione esplorativa, dove mister Spalletti avrà il compito di collaudare e sviluppare un tipo di calcio pratico ed efficace per il Napoli che verrà. Tra carichi di lavoro atletico, tattica ed allenamenti mirati con la sfera, non mancheranno anche stavolta le rituali amichevoli estive: Bassa Anaunia (18 luglio 17:30) e Pro Vercelli (24 luglio 17:30) saranno le avversarie designate per avere un primo scouting valutativo della condizione fisica e mentale della compagine partenopea.

Ciò che fa tremendamente scalpore sono invece i prezzi dei due match in questione: rispettivamente 17 euro per la prima, 22 per la seconda. Un caro prezzi esorbitante considerato lo scarso blasone delle relative rose sopracitate. Una scelta inspiegabile, a tratti insensata. E’ vero che il Trentino deve avere una percentuale sul costo dei biglietti ma serve buon senso e limarli! Promuovere iniziative del genere potrebbe scatenare sconfinate polemiche da parte di una tifoseria, che dopo la delusione mai smaltita del sogno Champions, punta ad arginare i vecchi dissapori per sostenere la squadra con passione e fede degna dei tempi d’oro. Perché sparare prezzi esosi per semplici partite di cartello precampionato? Perché impugnare le tasche dei supporters quando all’elenco dei convocati saranno assenti soprattutto i giocatori cardine e gli altri nazionali? Domande lecite in un periodo illecito: il ritiro dovrebbe costituire un’amalgama speciale tra squadra e popolo, tra società e affiliati, fortificare uno spirito d’unione e coesione dentro e fuori dallo spogliatoio, alimentare entusiasmo e desiderio di vittoria. Una decisione punitiva nei confronti di chi ha sborsato già un’ importante cifra per incoraggiare quotidianamente gli azzurri oltre le mura di casa. Un’azione, nel caso in cui fosse orfana di clamorosi dietrofront) che condurrà forse ad un attrito insanabile. È il caso di dirlo e di puntare il dito con un vecchio detto napoletano per semplificare la gravità della problematica: ” chist so pazz!”

Translate »
error: Content is protected !!