DAL CAPPUCCINO AZZURRO ALL’ANTIPASTO LAZIALE, IL NAPOLI VENDERA’ CARA LA PELLE

E’ un Napoli carico quello che è partito alla volta di Roma con il treno frecciarossa. Alta velocità  per gli azzurri anche fuori dal terreno di gioco. All’arrivo a Termini, centinaia di tifosi azzurri ad accogliere i propri beniamini. Lavezzi, tra i più osannati, si guardava intorno compiaciuto mentre Mazzarri era intento a fumarsi la sua ennesima sigaretta. Il morale è ottimo, la forma pure anche se c’è qualche infortunato di troppo. La Lazio dell’ex Reja è squadra tosta, tutta arroccata quando difende ma pronta a far male quando attacca. Il redivivo Mauri trasformato da Reja in versione Hamsik azzurra, con Floccari che gli è sempre piaciuto come prima punta e Zarate a fare il Lavezzi, paragone inesistente ad oggi, ma pensare che due anni fa c’era qualcuno che parlava di manifesta inferiorità di Lavezzi. Insomma una bella partita, di quelle da farci stare sulle spine fino alla fine. Con questa si chiuderà un ciclo, come ha detto Mazzarri, di otto partite in ventinove giorni e bisogna chiudere bene. Reja, però, ha gridato al riscatto subito, proprio contro gli azzurri. Staremo a vedere ma, di sicuro, il Napoli venderà cara la pelle… Buon antipasto!

Translate »
error: Content is protected !!