Delli Carri: “Sarri deve dimostrare di essere degno di Napoli”

L’ex direttore sportivo di Pescara, Genoa e Catania Daniele Delli Carri ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio CRC: “Jonathas al Napoli? Se uno come Zapata è stato il vice-Higuain, allora anche il brasiliano può esserlo considerando i pochi minuti di impiego in campo. E’ dura essere la riserva del Pipita; certo, ancora non è chiaro come intenda giocare Sarri, ma con una rosa già così forte e con un attaccante così importante come l’argentino, l’allenatore potrebbe faticare nel vedere altri elementi lì davanti. Se un club investe su un calciatore come Zapata, occorre che in squadra gli si conceda più spazio. Assenza prolungata di Zuniga? Quest’anno la sua esclusione, a mio avviso, è dipesa da scelta tecnica; sarebbe inspiegabile, ma il calcio è così. In questa stagione Benitez ha commesso degli errori schierando un turnover eccessivo e una squadra mai quadrata, con tanti problemi a centrocampo; gli azzurri hanno avuto un certo equilibrio solo quando in mediana sono stati forti. A mio avviso puntare su un tecnico come Sarri non costituisce una scelta di ridimensionamento, semmai di coraggio: averlo preso significa scommettere su un allenatore che ha fatto bene, con idee chiare e deciso a puntare sui giovani. Quella di Napoli è una piazza difficile, e naturalmente Sarri dovrà dimostrare di essere degno della chiamata di De Laurentiis: sarà il campo a dire se la scelta societaria è stata giusta. Il Napoli dovrà sicuramente rinforzarsi dal mercato, tuttavia resto convinto del fatto che Sarri farà bene“.

Translate »
error: Content is protected !!