“Inzaghi out” giusto o sbagliato ?

Bentornati e benvenuti nel primo “dito contro” stagionale!

Quest’oggi la nostra redazione punta il dito contro Simone Inzaghi reo di aver mostrato ancora tanti limiti in campo nel derby vinto dal Milan per 3 a 2! L’Inter, tuttavia, ha realizzato un buon primo tempo, portandosi anche avanti di un goal grazie ad uno sprazzo di gran calcio che ha coinvolto l’autore del goal Marcelo Brozovic dopo una grandissima azione corale iniziata da Handanovic. Poi l’immediato pareggio del vero protagonista del derby Rafael Leao, un giocatore sontuoso. I neroazzurri entrano per i secondi 45 minuti in maniera diversa, più che tecnici o tattici gli errori i goal subiti in rapida successione (prima Giroud e poi ancora Leao) mostrano un grosso problema mentale: atteggiamento e qualità di reagire bassissime, con 4 difensori a marcare Leao e solo uno Giroud. Doppia batosta e reazione che arriva troppo tardi (grazie all’ingresso di Dzeko) ma con un Maignan di troppo tra le ruote. Il Milan subisce e reagisce, l’Inter subisce e mostra un gioco arrendevole. Le colpe di Simone Inzaghi possono essere ricercate proprio nella mancanza di atteggiamento e di addossarsi i problemi negli uomini chiave della sua rosa: tolta l’assenza di Lukaku ai vicecampioni d’Italia è mancato un leader carismatico che in campo mantenesse alto il morale nonostante il doppio svantaggio. Ad ogni modo è lo stesso inizio di stagione a non convincere l’ambiente: 9 punti in 5 partite e già due sconfitte con 3 goal subiti. 3 le vittorie contro Lecce, Cremonese e Spezia di cui solo quest’ultima convincente.

La strada è totalmente lunga fino a Maggio ma per gli uomini di Inzaghi e Zhang serve immediatamente cambiare rotta.

Il dito contro una rubrica di pianeta napoli
Il dito contro una rubrica di pianeta napoli
Translate »
error: Content is protected !!