I CAMPI DI CASTELVOLTURNO COME L’OLIMPICO

La Napoli Soccer dopo tanto peregrinare per i vari campi della Campania troverà finalmente casa: il complesso di Castelvolturno di fianco l’Holiday Inn è pronto e tra qualche giorno gli azzurri potranno finalmente sgambettare sui tre campi in erba della struttura sul litorale domizio. Il progetto di "casa" azzurra è stato realizzato e coordinato dall’Ing. Leone in stretto accordo con i vertici societari del Napoli. Si è così deciso di sfruttare al massimo il suolo edificatorio messo a disposizione dai costruttori Coppola per costruire una struttura sportiva avveniristica, che non ha nulla da invidiare a quelle in cui si allenano le principali società di serie A. Per quello che concerne gli uffici, questi sono in pratica pronti all’uso. Essi si trovano a livello inferiore dell’Holiday Inn, e sono distribuiti in modo tale da occupare metà dello spazio a disposizione. L’altra metà della superficie è predisposta invece per il parcheggio delle auto dei giocatori e dei dirigenti azzurri. Gli uffici, tutti molto grandi, devono essere solo arredati con le suppellettili. Per il resto gli impianti di illuminazione e di condizionamento sono già funzionanti. Allo stesso modo gli stanzoni che ospitano gli spogliatoi hanno già le docce montate. Quello che colpisce in particolare degli uffici è una sala stampa davvero vasta e l’ultima stanza, quella riservata al presidente De Laurentiis, che oltre ad essere "big" affaccia con la sua vetrata direttamente sui campi di allenamento.Venendo ai campi dove si alleneranno gli azzurri, essi sono stati realizzati dalla ditta "SAMA SRL" di Aversa specialista in impiantistica sportiva. Il responsabile della stessa, Sig. Salvatore Marrone ci ha fatto da Cicerone in questa visita al manto erboso sul quale Calaiò e compagni faranno i loro allenamenti. Al momento sono presenti tre campi da gioco ma vi è la prospettiva e lo spazio per realizzarne anche un quarto. Due campi sono pressoché pronti. Tra di loro vi è un dislivello che li divide esattamente a metà. L’altro campo invece sarà pronto nei prossimi giorni: la semina dell’erba è iniziata da poco. I primi due campi non erano livellati, erano in profondità di due metri e su di essi è stato necessario compiere un’opera di riempimento con del terreno. Le dimensioni dei primi due campi sono ultra regolamentari, infatti hanno una lunghezza di 115 mt per una larghezza di 75 mt. Il terzo campo invece prevede le classiche dimensioni di 110×70 mt. L’esigenza di avere tre campi è sorta dalla necessità che la squadra si possa alternare nei vari giorni della settimana su ognuno di essi per evitare danni al terreno di gioco. A scanso di equivoci e per fare un lavoro di qualità, la "SAMA SRL" ha impiegato per la zollatura dei campi di gioco l’erbetta cosiddetta "Bermuda" che è resistente al lavoro intenso ed è capace di contenere i disagi del gelo e della pioggia del periodo invernale. In ogni caso come ci ha riferito il sig. Marrone si avranno dei campi con erba verde tutto l’anno. Addirittura, è stata impiantata la stessa erbetta che è presente all’"Olimpico" di Roma. Per far intendere il lavoro certosino che si è fatto per realizzare i manti erbosi di Castelvolturno, basta pensare che essendo il terreno di gioco naturale costituito da sabbia di mare, la quale non trattiene bene le sostanze organiche facendo così deperire l’erbetta che si trova in superficie, si è provveduto a miscelarla con della sabbia silicica proveniente dalla località di Priverno nel Lazio, in modo tale che da questa miscela si ha ora un terreno che favorisce il drenaggio dell’acqua e non fa attecchire le sostanze organiche. E’ facile comprendere perché i tempi della consegna dei campi si siamo protratti oltre il dovuto: si è cercato di dare un prodotto altamente qualitativo ed eccellente alla squadra azzurra. Sui campi vi sarà una manutenzione costante, durante gli allenamenti vi saranno sempre degli addetti della "Sama srl" che saranno pronti ad intervenire per sistemare le zolle che si alzeranno dal prato di gioco; inoltre, due volte a settimana è previsto il taglio dell’erba. Sui campi pronti ora bisogna solo montare le porte e procedere alla tracciatura delle linee. Per questa operazione non si procederà con il comune gesso bensì con una vernice atossica a spruzzo capace di resistere per una settimana. E’ anche ufficiale che la società azzurra si allenerà una volta a settimana sul campo sintetico della Polisportiva Sant’Antimo. Ciò fa presagire a detta del responsabile della ditta "SAMA SRL", la costruzione in futuro di un campo sintetico anche a Castelvoltuno. Il reportage completo, con foto esclusive del centro di Castelvolturno, è sul mensile di Pianetanapoli

Translate »
error: Content is protected !!