Il Napoli soffre ma porta a casa la vittoria!

8 novembre 2022 – Stadio Armando Maradona.

Va in scena al Maradona Napoli-Empoli in una calda atmosfera che vede di martedì sera tantissimi tifosi a sostenere la squadra. Non molte novità di formazione, presente Raspadori e Rui con Ostigard al centro della difesa in coppia con Kim. L’Empoli si affida al giovane Baldanzi e schiera in attacco Satriano.

La partita ha un inizio progressivo, non la solita esplosione azzurra grazie ad un Empoli super bloccato nei 30 metri. La manovra si svolge soprattutto sul lato destro con dinamismi e dialoghi tra Di Lorenzo e Politano (sottotono nei primi 45′). Nessuna occasione da citare, 0 i tiri in porta ma un Vicario molto molto attento osserva poco preoccupato. Unico brivido verso la fine del primo tempo con un tiro ravvicinato di Raspadori che finisce out. Bloccato e noioso il primo tempo.

 

Il secondo tempo inizia con un piglio diverso, il Napoli è molto più offensivo e attacca in maniera più convinta. Nessun cambio tattico ma subito un occasione con un colpo di testa di Osimhen che sfiora la traversa. Il ritmo è veloce e il Napoli sembra più pronto a segnare. Zero Empoli che si difende e respinge. Spalletti stravolge tutto e ne mette 3: dentro Lozano, Zielinski ed Elmas. La partita cambia, il messicano carica la fascia con una sprinta spaventosa e su un azione dalla fascia è Osimhen a guadagnarsi d’astuzia il calcio di rigore, falciato da Ismajili. Lozano realizza il rigore e il Napoli è sopra. L’ambiente si scalda e il Napoli sull’onda dell’entusiasmo continua a spingere ed altro colpo di scena: espulso Luperto ( già ammonito) che falcia Lozano e lascia il campo. È un palleggio corale e progressivo nei 30 metri dei toscani. Al minuto 88′ poi su sgasata di Lozano e cross perfetto che sfiora la testa di Osimhen ma sbatte sul piede di Zielinski che insacca il definitivo 2-0. Il Napoli vince con difficoltà e vola a 10 vittorie di fila.

Translate »
error: Content is protected !!