In una serata particolare non manca lo zampino dell’immortale Mertens

Si conclude Juventus-Napoli dopo giorni di polemiche infinite. A lasciare più di tutti il segno per gli azzurri, falcidiati dalle assenze, è Dries Mertens. Il belga, al 23esimo, ha portato i partenopei in vantaggio con un classico colpo dei suoi. Lancio chirurgico di Insigne per Politano, che a sua volta fa un movimento da centravanti puro e serve Dries Mertens che trafigge Szczesny. Ancora pericoloso nel finale del primo tempo su calcio di punizione ma la sfera esce di poco sulla traversa. Chiaramente i suoi spunti non finiscono qui e si rende pericoloso anche nella ripresa. Intorno all’ora di gioco calcia sul primo palo ma il portiere polacco ci arriva e sventa il pericolo. Quattro minuti più tardi approfitta di un rimpallo e calcio con forza, ancora Szczesny salva i suoi. All’88 esce per far spazio a Petagna. Nonostante le assenze e le polemiche, il Napoli riesce a strappare un punto importantissimo all’Allianz Stadium. In una serata dove è toccato a tutti fare gli straordinari, non poteva non esserci lo zampino del miglior marcatore della storia del Napoli.

 

Translate »
error: Content is protected !!