Lazio, Cataldi: “Andremo a Napoli con l’obiettivo di imporre il nostro gioco”

Danilo Cataldi, centrocampista della Lazio, presenterà la vigilia del big match tra Napoli-Lazio al posto dell’allenatore Maurizio Sarri. Ecco quanto dichiarato:Napoli? Mi ricordo bene, la gara contro gli azzurri fu il giorno del mio esordio. Perdemmo 1-0 ma è stata una bella emozione per me. Sono passati sette anni e sono cambiate tantissime cose. Spero di diventare un perno principale della Lazio, domani andremo a Napoli e cercheremo di imporre il nostro sistema di gioco come abbiamo fatto a mosca. Anche contro la Juventus la squadra ha giocato bene, poi la gara è stata decisa da episodi. Che significato per te questa gara? Ha un peso importante, è una partita tosta. Il Napoli insieme al Milan è la squadra che esprime il miglior calcio. Noi siamo in crescita, ma ad oggi penso che siamo al 50/60 % delle nostre potenzialità. Sarri è uno dei migliori allenatori in Europa, è stimolante giocare con lui. Ogni giorno hai la possibilità di imparare qualcosa e pretende molto da noi. Chiaramente dopo cinque con lo stesso allenatore, il cambiamento porta instabilità. Per questo motivo non possiamo fissare obiettivi a lungo termina ma dobbiamo pensare partita dopo partita. Immobile? I numeri parlano per lui, è fondamentale per noi, dà entusiasmo. Anche gli avversari sanno che non possono permettersi di sbagliare, altrimenti ti punisce”.

Translate »
error: Content is protected !!