Manfredi a Race For the Cure:”Anima pazzesca in città, lavoreremo sullo stadio”

Race for the cure è nuovamente a Napoli, l’evento organizzato da Komen per la lotta al tumore al seno inizia questa mattina a piazza del Plebiscito e al taglio del nastro sono presenti Aurelio De Laurentiis, il sindaco Manfredi e l’esterno azzurro Politano.

 

In esclusiva per i lettori di Pianetanapoli.it, la nostra redazione ha intervistato il sindaco Manfredi, fresco insediato in città, attraverso alcune domande sul Napoli:

 

“Al suo primo anno d’insediamento in città, avrebbe voluto festeggiare a fine maggio il tricolore?”

 

“Sicuramente sarebbe stata una gioia straordinaria, non dobbiamo demordere la squadra è estremamente competitiva. Ritorna in città la champions league, è una bellissima notizia lo sport,in questo caso il calcio, sarà di alto livello e tanti tifose di altre squadre visiteranno la città. Il calcio a Napoli rappresenta un grande valore, e chiaramente vincere è sempre bellissimo, competere ad altissimo livello anche.”

 

“Proprio sul valore della città e delle persone, cosa ne pensa invece di Luciano Spalletti che ripetutamente in conferenza filosofeggia toccando l’animo dei cittadini ?”

 

“Debbo dire, ho stima di Spalletti. È un ottimo allenatore e un uomo di valore, ha pensieri profondi. Io quando lo ascolto non ritengo dica cose banali, credo che nel suo contributo ci sia prima la città e poi il calcio. Viene da fuori e lavora qui in città, ci può dare stimoli e idee.”

 

“Per la prossima stagione, sperando si mantenga il 100% negli stadi, vuole festeggiare lo scudetto presente allo stadio?”

 

“Tutti lo desidererebbero, ovvio io come cittadino. Dobbiamo lavorare sullo stadio insieme alla società per migliore alcune cose

Translate »
error: Content is protected !!