Pareggio a Roma, si ferma la striscia di vittorie degli azzurri

ROMA (4-2-3-1): Rui Patricio; Karsdorp, Mancini, Ibanez, Vina; Cristante, Veretout; Zaniolo, Pellegrini, Mkhitaryan (11′ st El Shaarawy); Abraham (40′ st Shomurodov). A disposizione: Boer, Fuzato, Calafiori, Missori, Tripi, Bove, Darboe, Afena-Gyan, C. Perez, Zalewski. Allenatore: Mourinho.

 

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Anguissa, Fabian Ruiz; Politano (16′ st Lozano), Zielinski (16′ st Elmas), Insigne (37′ st Mertens); Osimhen. A disposizione: Marfella, Meret, Ghoulam, Juan Jesus, Zanoli, Demme, Lobotka, Mertens, Petagna. Allenatore: Spalletti.

 

 

Arbitro: Davide Massa, appartenente alla sezione Aia di Imperia. Assistenti: Mauro Vivenzi, della sezione di Brescia , con la collaborazione di Davide Imperiale. Quarto uomo: Massimiliano Irrati della sezione Aia di Pistoia. Al Var Marco Di Bello e Filippo Valeriani.

Marcatori:

Ammoniti: Abraham,Karsdop, Veretout, Mertens

Note: espulsi Spalletti e Mourinho

Recuperi: 3′, 5′

 

Stadio Olimpico di Roma – Napoli al primo crocevia stagionale ormai alla nona giornata di Serie A. 8 le vittorie consecutive e quest’oggi un big match dal sapore familiare con il ritorno di Spalletti a Roma. Confermata la formazione solita degli azzurri con il rientro di Ospina (dopo l’Europa League) e Politano ancora confermato titolare. Parte meglio la Roma spinta dal fattore campo con il solito Zaniolo che va a mille nei primi 15′. Proprio per lui una grande occasione al minuto 6′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo con il trequartista che per pochissimo non insacca. Al 12′ prima occasione azzurra su una palla rispedita in avanti da Mario Rui dove si agguanta Osimhen che sfruttando il rimbalzo supera Mancini per poi però spedire il tiro sul corpo del centrale della Roma. Ammonito al 20′ Mourinho per proteste dopo lo sprint di Politano che viene atterrato da Viña. Al minuto 26′ la prima vera grande occasione per la Roma: erroraccio di Zielinski che perde palla con Cristante, il quale manda in porta Abraham che però disturbato da Rrahmani sbaglia un’occasione molto facile. Il Napoli accelera leggermente il ritmo trovando ripetutamente Osimhen però in posizione di fuorigioco. Un primo tempo che si chiude con 0 tiri in porta da parte di entrambe le squadre. Al 44′ nervosismo in campo tra Mancini e Osimhen dopo uno scontro di gioco.

 

Il secondo tempo inizia al contrario del primo, con il Napoli che prende in mano le redini del gioco e crea alcune potenziali occasioni da gol. Al minuto 56′ contatto tra Viña e Anguissa senza alcun intervento del Var. Occasionissima Napoli al minuto 58′ con Ruiz che imbuca Politano al centro, il quale controlla leggermente male ma riesce a passarla a Osimhen che viene incredibilmente anticipato da Mancini e Ibanez; palla che arriva a Mario rui che viene anticipato da un imperioso Karsdop. Non tante occasioni con il trend che nella metà del secondo tempo s’inverte e la Roma spinge di più. Al 80′ errore di Rui Patricio che regala palla ad Osimhen che però non riesce a sfruttare il regalo del portiere. Nei 5 minuti di recupero si gioca molto poco e l’arbitro fischia la fine.

 

 

Translate »
error: Content is protected !!