PERICOLI SUPERFLUI

PERICOLI SUPERFLUI src=

Sarebbe curioso capire davvero se stasera Walter Mazzarri sia stato irresponsabile o abbia soltanto sbagliato i conti. Al 95’ abbiamo visto il Napoli riversarsi completamente nell’area avversaria, alla ricerca disperata di un gol come se fosse stato nei supplementari di una finale che stava perdendo. Un errore di valutazione, perché il pareggio con l’Utrecht, seppur non proprio un risultato da botte di ferro, è senz’altro utile per essere in una posizione di forza nell’ultima puntata di questo turno a gironi dell’Europa League. Sostanzialmente, in questo torneo malato di pareggite, ancora una volta resta tutto cristallizzato. L’1-1 di Bucarest va più che bene al Liverpool, che fa il minimo indispensabile per portarsi a casa la fase ad eliminazione diretta. Gli inglesi salgono a nove e sono sostanzialmente irraggiungibili, oltre che imbattuti, i rumeni invece dovevano vincere per poter essere sicuri della qualificazione. Ora, pur avendo due risultati su tre a disposizione, sono costretti a giocarsi il tutto per tutto in un San Paolo che sarà di certo infuocato, ancor più caldo del Ghencea. Contro una squadra che è sicuramente più forte a livello tecnico, un organico con campioni di altissimo livello (e Cavani stasera ha dato un corposo assaggio delle sue doti). Per questo, a conti fatti, l’assalto all’arma bianca che il Napoli ha regalato nel finale era un gioco che non valeva la candela: con una sconfitta, per giunta allo scadere, si sarebbe complicato tutto maledettamente, così invece lo shot è di quelli importanti, da non fallire.Il Liverpool quindi passa il turno e si va ad aggiungere a quelle che erano già qualificate (Zenit e Cska Mosca), quelle che sono passate ieri (Manchester City, Leverkusen, Sporting Lisbona, Stoccarda, Young Boys, PSV, Metalist) e le altre che si sono qualificate oggi (Porto e Besiktas), in attesa di quelle che sapranno stasera se vanno avanti o meno e quelle che conosceranno il loro destino solo al prossimo turno. Complimenti a tutte, se a queste si aggiungerà anche il Napoli lo scopriremo solo il 15 dicembre, al San Paolo, quando ci sarà il famoso ed attesissimo spareggio contro lo Steaua Bucarest.

 

Translate »
error: Content is protected !!