Tabù Maradona, ancora una terribile sconfitta

Ancora una volta, si ripete la storia. Arriva il 3 ko consecutivo in casa per gli azzurri che dopo Atalanta ed Empoli cadono ai colpi dello Spezia che grazie all’autogoal di Juan Jesus portano a casa 3 punti importanti in ottica salvezza.

Un Napoli mai sceso in campo, crea pochissime occasioni e al primo calcio di punizione per Lo Spezia cade con un autogoal fortuito del centrale che aveva tanto brillato a San Siro. Non vi è stata l’energia tale da mettere in difficoltà i liguri. Ad inizio match un Napoli accartocciato crea di più ma non conclude in concreto le occasioni. Dopo lo svantaggio arriva la fine del primo tempo e mister Spalletti inserisce Petagna al posto di Mertens. Nella prima parte del secondo tempo il Napoli crea molto: una clamorosa occasione di Lozano che sciupa l’1-1 davanti alla porta smarrita, inizia a distruggere le speranze partenopee. Nemmeno le entrate di Elmas, Ounas, Demme e Ghoulam cambiano lo spartito.

Così non va bene, soprattutto dopo la vittoria di San Siro che nonostante le tantissime assenze aveva riportato in città gioia e serenità. Ora una piccola sosta natalizia prima del big match contro la Juventus a Torino. Servirà riprendersi, ma nel girone di ritorno tutti questi punti non potranno essere buttati

Translate »
error: Content is protected !!