Caliente Cholito

Nella bolgia di San Siro si sono sfidate due delle squadre più forti e accreditate a vincere lo scudetto (considerando che Inter e Juventus stentano moltissimo) Napoli e Milan. Primo tempo tutto rossonero ma finito in parità mentre il secondo a tinte azzurre ma finito con tre gol. Il punteggio è stato di 1-2, in gol Politano, Giroud e Simeone. Il personaggio della settimana è stato Giovanni il Cholito Simeone. Ecco gli aggettivi che possiamo attribuirgli:

Freddo: entra benissimo nella partita e la sblocca sull’1-1, segnando il vantaggio con un colpo di testa da vecchio lupo da area di rigore.

Irruento: si fa ammonire quasi subito il suo ingresso in campo, rischia su un fallo tattico a centrocampo che ha fatto venire i brividi a tutti.

Caliente: oltre al suo temperamento sa caricarsi la squadra sulle spalle tenendo molti palloni

Incline al sacrificio: lotta e combatte contro Kalulu e Tomori praticamente da solo, furbamente si inserisce tra i due difensori e poi colpisce di testa.

Prova di maturità al cento per cento in uno stadio rovente e contro una compagine che gioca veramente benissimo. Ora riposo e ricaricare le batterie.

Translate »
error: Content is protected !!