ESCLUSIVA P.N- Giacchetta: “Promozione merito di tutti. Gaetano? Sa giocare a calcio, è un centrocampista puro”

In ESCLUSIVA A PIANETANAPOLI.IT, al microfono di Francesco Reale è intervenuto il d.s della Cremonese, Simone Giacchetta:

Cosa si prova dopo 26 anni tornare finalmente in Serie A?

“È una grande soddisfazione per tutti noi e per il percorso che abbiamo fatto. Merito dei ragazzi e del mister Pecchia ma soprattutto del presidente che ha costruito questo gruppo.”

Quando giocavi nel Napoli di Maradona che ricordo porti della città e dei tifosi?

“È stata un’esperienza stupenda, io avevo 19 anni e giocare subito in una squadra del genere fu bellissimo, quell’anno vincemmo anche la coppa Uefa. Dividere lo spogliatoio e giocare con Diego Maradona significa che realizzi il tuo sogno da bambino. Ho scene impresse che non dimenticherò più, come quando arrivavamo allo stadio e c’erano centinaia di persone che ci venivano dietro e ci sostenevano. Sentire il San Paolo tremare è stato un privilegio che pochi possono dire di aver vissuto.”

C’è la possibilità di tenere alcuni giovani protagonisti della promozione, come Gaetano, Carnesecchi, Okoli e Fagioli?

“Non so se ci sarà questa possibilità, è arrivato tutto in maniera inaspettata, rocambolesca e non abbiamo ancora avuto tempo di pensare a questo aspetto. Sono tutti grandi uomini prima che ottimi giocatori, si sono trovati tutti benissimo qui e sono cresciuti. Gaetano è stato un artefice importante di questa promozione e bisogna fargli i complimenti.”

Questi quattro fenomeni potrebbero già giocare in Serie A a grandi livelli?

“Aspetterei a considerarli fenomeni, se vogliono dimostrare quanto sono forti è meglio non dargli troppe pressioni. Palesano buona volontà e disponibilità, affrontano ogni allenamento col sorriso e li considero straordinari. Aspettarli e guidarli in questo percorso è una prerogativa.”

Gaetano credi possa essere una mezz’ala volante alla Zambo-Anguissa o un trequartista rifinitore?

“Mi fa sorridere questo aspetto tattico su Gaetano. Gianluca sa giocare a calcio e quando sai giocare a calcio trovi sempre la tua collocazione in campo. È chiaro che lo considero più un centrocampista che un attaccante, il gioco si sviluppa dai suoi piedi, ma ripeto sa giocare a calcio e si vede. La sua posizione ottimale quindi è da centrocampista puro più che da rifinitore, ha un’intelligenza calcistica immensa e unita alla classe fa di lui un ottimo calciatore.”

Ringraziamo il d.s della Cremonese Simone Giacchetta per il suo tempo e per la sua disponibilità. Ci teniamo anche a rinnovare i complimenti vivissimi per la promozione in Serie A.

Translate »
error: Content is protected !!