ESCLUSIVA P.N- Specchia: “Adl resterà qui per molto tempo. Non rinuncerei a KK. Su Ospina…”

In ESCLUSIVA A PIANETANAPOLI.IT, al microfono di Francesco Reale è intervenuto mister Paolo Specchia:

Il rinnovo di Dries Mertens è appeso a un filo, chi dovrebbe fare il primo passo?

“Dries ha un rapporto speciale con la città e con il Napoli società, quindi credo che dipenda sempre dal giocatore. Il presidente ha fatto una scelta di ridimensionare gli ingaggi, è un calciatore che ha 35 anni e quello che pretendeva prima non lo può più chiedere. Per amore della città dovrebbe accettare e continuare questa sua avventura, conviene a tutti.”

Insieme a quella di “Ciro” anche le questioni Fabian e Koulibaly tengono botta, considerando che Ospina è andato all’Al Nassr, se dovesse fare a meno nella stessa sessione di mercato di tutti loro sarebbe un grande passo indietro per il Napoli?

“Penso che sia un passo indietro, perché con tutti questi campioni ha fatto un ottimo campionato, perdere tutti sarebbe difficile anche ricostruire. Già perdere Ospina sarà difficile, sostituirlo ad oggi la vedo dura. Con tutto il rispetto di Meret, non lo vedo pronto per prendere la titolarità di un top team com’è al momento il Napoli e come lo è stato in questi anni.”

Ha avuto modo di ascoltare spesso De Laurentiis, come mai quando qualcuno va via da Napoli o ha solo l’intenzione, lui lo mette in cattiva luce con la piazza?

“Adl è un’aziendalista, pensa prima agli interessi della società e spesso fa delle uscite non molto belle, fa gli interessi del Napoli. È chiaro che ci si aspetterebbe degli investimenti che portino a vincere qualcosa in più in ambito nazionale e a fare meglio anche in quello internazionale. È un personaggio che o sta simpatico o non sta simpatico, per me resterà qui ancora per molto tempo.”

In questi giorni è stato affrontato un aspetto molto interessante circa la possibilità, nel caso in cui Koulibaly e Mertens non dovessero rinnovare, di sostituirli con Milenkovic e il sogno Dybala. Che ne pensa?

“Di Kalidou non ne farei mai a meno, è una colonna portante di questo Napoli, Milenkovic è un buon giocatore ma non è neanche un lontano parente del centrale senegalese. Per Dries il discorso è diverso, si potrebbe sostituire ma non credo con Dybala, per due motivi, il primo per il discorso fatto prima sul ridimensionamento degli ingaggi, il secondo per la tenuta fisica dell’argentino, il quale fa 5 partite all’anno buone, poi o si fa male o scompare dai radar. È stato sempre il vorrei ma non posso.”

Ringraziamo il mister Paolo Specchia per il suo tempo e per la sua disponibilità.

Translate »
error: Content is protected !!