ESCLUSIVA PN- Max Esposito: “Insigne è un grande. Gattuso? Sta facendo comunque bene.”

In ESCLUSIVA A PIANETA NAPOLI è intervenuto al microfono di Francesco Reale, l’ex esterno del Napoli, Massimiliano Esposito. 

Come giudichi la situazione attuale del Napoli?

Non direi una situazione così critica, sta facendo un buon campionato, è ovvio che ci si aspetta sempre di più. Sul piatto della bilancia bisogna metterci che si gioca ogni tre giorni, i giocatori non possono rendere al meglio delle loro possibilità. Queste possono essere le ragioni.”

Una vittoria contro lo Spezia che qualifica gli azzurri alle semifinali, può far bene mentalmente?

“Si potrebbe parlare di situazione negativa se il Napoli fosse uscito da tutto, attualmente è in corsa su tre fronti e può far bene in tutte le competizioni, in coppa Italia ci sarà da sudare contro un avversario importante e pericoloso come l’Atalanta. I partenopei devono dimostrare di aver trovato la quadra giusta anche nel modulo.”

Solo metà della gara ha dato delle certezze sulla ripresa effettiva dei partenopei, il ritorno al 4-3-3 può essere la svolta?

“Spero che Gattuso lo capisca, la squadra ha un organico completo e di grande qualità. Rino è un allenatore molto bravo ma si è intestardito su un modulo (il 4-2-3-1 ndr) che non sa interpretare bene e che palesa incertezze. Nel 4-3-3 ci sono elementi che hanno nelle corde questo modulo ed è giusto che restino così.”

Il lavoro di Gattuso non sta rendendo al meglio come lo scorso anno, soprattutto nel carattere. Da quali fattori può essere determinato? 

Gattuso sta facendo bene, è impensabile sostituirlo in corsa, ha portato a casa una Coppa Italia in una stagione abbastanza disastrosa. La classifica delle Serie A è corta quest’anno, è a solo 3 lunghezze dal terzo posto quindi se si riescono ad incanalare dei risultati positivi sicuramente più facile.”

Insigne è sotto la lente di ingrandimento, perché non riesce a trovare continuità di prestazione?

Lorenzo fa un tipo di lavoro a tutta fascia che spesso lo sfianca e sotto porta non è sempre lucido. Magari il ritorno al 4-3-3 lo aiuterà a trovare la sua miglior forma, come in nazionale con Mancini. La maglia azzurra per un napoletano pesa tanto, ma deve temprare il suo carattere e lo farà al meglio.”

Gattuso a fine gara è stato abbastanza polemico, linfa vitale per lavorare al meglio o principio di rottura con la società?

Io credo che le dichiarazioni abbastanza nervose del post gara possano essere una motivazione in più per lavorare al meglio. In settimana gli è stata rinnovata la fiducia da parte della società, speriamo dimostri di meritarla.”

A proposito dell'autore

Mi chiamo Francesco Reale, sono nato a Napoli ed ho 22 anni. Mi sono diplomato all’I.S.S Giancarlo Siani di Napoli ed attualmente frequento il terzo anno di università, presso la Federico II di Napoli, alla facoltà di lingue, culture e letterature moderne europee.

Post correlati

Translate »