Klopp:”Magari domani sarà la volta buona per vincere a Napoli”, Alisson:”Campo ostico ma vogliamo vincere”

Jurgen Klopp e Alisson hanno parlato in conferenza stampa alla vigilia del match di Champions League contro il Napoli. Riportiamo di seguito le loro dichiarazioni

 

Klopp:”Thiago Alcantara ha ripreso ad allenarsi oggi, è pronto ma non so per quale tipo di minutaggio. Henderson tornerà dopo la sosta. Arthur ha bisogno di giocare a calcio, ha la capacità di giocare ma non per tutta la gara. La Champions non è meno intensiva della Premier, dobbiamo stare attenti alla condizione fisica del giocatore. Io ci metto più tempo per realizzare questi obiettivi, magari questa sarà la volta buona per vincere a Napoli dopo tre sconfitte. Ho incontrato Spalletti in passato ai tempi dello Zenit, se avessi il suo fisico alla sua età non avreo bisogno di mettere il cappellino. L’identità delle sue squadre è sempre chiara e non vedo l’ora di incontrarlo in campo. Carvalho ha ripreso a camminare ma non è in grado di allenarsi in questo momento. Il Napoli ha tutti calciatori giovani e bravi, qualche tempo fa c’è stato un pò di nervosismo ma ora le cose si sono calmate e sono contento. Penso che il Napoli possa costruire la squadra intorno a Zielinski, Spalletti è un ottimo allenatore, perfetto per questa situazione a Napoli.” 

 

 

Alisson:“Ho parlato con Arthur nel giorno del suo arrivo. È un ottimo ragazzo, lo vedrete anche in campo. Non vediamo l’ora che sia al 100% della condizione. Sappiamo che non è facile quando ci si trasferisce in un altro paese, però lui ha tanta qualità e saprà difficoltare qualsiasi difficoltà. Le statistiche parlano di due vittorie su sei in campionato, non siamo contenti in questo momento e sappiamo che dobbiamo migliorare. Non veniamo qui con un eccesso di entusiasmo, sappiamo che la stagione è appena iniziata e dobbiamo stare calmi e lavorare per vincere. Il giorno dopo la sconfitta in finale di Champions è stato particolarmente difficile però noi siamo dei professionisti e dobbiamo saper accettare queste dinamiche. Fa parte dello sport che si vinca o si perda. Dobbiamo rispondere a questi momenti di difficoltà. Questo girone sarà complicato, lotteremo per qualificarsi. È stato un piacere lavorare con Spalletti, ho imparato molto da lui. Abbiamo tutti le possibilità di andare avanti. Siamo preparati per qualunque situazione, cerchiamo sempre di imparare il massimo. Non vuol dire che sia un vantaggio per me conoscere Spalletti, io penso che sarà una bella partita e cercheremo di vincere, anche se questo è un campo ostico.”

Translate »
error: Content is protected !!