L’onda mediatica su Kvara non deve esserci: lavorare in silenzio è l’arma migliore

Kvaratskhelia, il georgiano esterno d’attacco che sta facendo faville, dribbling e reti a raffica. Tutto ciò non basta per mister Spalletti, in più occasioni al pubblico ha esternato le sue perplessità sul giocatore, del modo di giocare. Infatti l’allenatore toscano vuole che il ragazzo sia meno egoista verso i compagni, che deve capire quando può e quando non può spingersi facendo le sue magie con il pallone, diverse volte è capitato di perdere palloni sanguinosi. Forse, ribadirlo ogni volta in conferenza, può creare una sorta di pressione mediatica e personale nei confronti di Kvara che sicuramente nessuno ne beneficerà, squadra e sicuramente il georgiano. Spalletti dovrà lavorarci duramente per togliere al ragazzo ciò che non va bene, ma basta farlo in silenzio perchè le migliori cose avvengono in silenzio, farlo costantemente e in pubblico molte delle volte sortisce effetto contrario. Le qualità di Kvara sono evidenti, le conosciamo, non bisogna preoccuparci, questo ragazzo ci farà divertire con le sue giocate e le sue reti, quello che vuole il mister è giusto ma piano piano. Un giorno avremmo un ragazzo completo perchè la voglia di questo ragazzo è immensa, sicuramente si metterà a disposizione del tecnico.

Translate »
error: Content is protected !!