Kvaratskhelia: “Kvaradona è il mio soprannome preferito”

Khvicha Kvaratskhelia ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di DAZN: “Da quando sono a Napoli di soprannomi me ne hanno dati tanti però ovvio che il mio preferito è Kvaradona: se c’è anche una sola piccola parte del nome Maradona misto al tuo, impossibile non vivere un’emozione diversa. La città è fantastica con la sua bellezza e poi anche i napoletani sono delle persone eccezionali. Per me questa città è amore”.

Sulla trattativa prima di arrivare in squadra spiega:

«È durata tantissimo, circa due anni, ero molto contento che una squadra così grande fosse interessata a me, ero davvero felice e non vedevo l’ora di indossare la maglia del Napoli: quando guardavo le loro partite pensavo che avrei potuto fare perfettamente parte della squadra, mi piaceva molto come giocavano».

Il Mondiale anche per lui è stato da spettatore:

«Fra Ronaldo e Messi è molto difficile scegliere ma il mio idolo è Ronaldo».

E sulla sua crescita:

«Sono ancora molto lontano da diventare uno dei più forti di tutti, ma farò il possibile per continuare a crescere».

Su Spalletti come faro:

«Con ogni calciatore ha un bellissimo rapporto, è una persona molto aperta. Per me è una persona speciale».

Sul difensore più forte che ha affrontato:

«Giocare con Di Lorenzo è difficile, perché lui è veramente un grande difensore».

E sullo scudetto:

«Abbiamo ancora tanto tempo davanti e dobbiamo giocare tante partite, per noi ogni partita è importante».

 

Translate »
error: Content is protected !!