Un nuovo ruolo per Zielinski, è il momento di trovare la giusta continuità?

Terminata la seconda giornata di Campionato, il Napoli più iniziare a tirare le prime somme sulla nuova squadra titolare, con ulteriori cambi di scacchiere tattico. I Partenopei hanno realizzato ben 9 reti, subendendone solamente 2 nella trasferta a Verona. Il focus da fare dopo queste sfide è sul nuovo ruolo di Piotr Zielinski, chiamato alla ricerca della continuità. Quest’ultima che, può farlo diventare, un Top Player. Un centrocampo a 3 quello messo in campo da Spalletti. Con il Polacco che può giocare più verso l’interno e avere più spazio per galoppare. Ci ha deliziato con i suoi colpi di tacco e, nella gara contro il Verona ha concluso una magnifica azione segnando, dopo essersi servito dell’assist di Kvaratskhelia. Nel 4-0 contro il Monza, il numero 20 ha realizzato: ben 64 tocchi, 3 occasioni potenziali da reti create, 2 assist, 7 dribbling riusciti su 8 tentati. Uno show del Polacco che, con l’addio di Ruiz sembra più libero di cavalcare la trequarti e di calciare dalla distanza, un po’ come Marek Hamsik. Tecnica e classe non gli mancano, la qualità è da invidiare, il Polacco ora ha tutto nelle sue mani. I Partenopei, per tornare a sognare hanno bisogno di uno Zielinski così.

Translate »
error: Content is protected !!