PIANETANAPOLI-TIFOSANO UN CONNUBIO VINCENTE

Stamane alle ore 11,00, presso l’hotel Majestic di Napoli, si è svolta la conferenza per la presentazione dell’ambizioso quanto valente progetto di "NAPOLI TIFOSANO", sposato in pieno dalla nostra redazione di PianetaNapoli.it, presente al completo.

Padrino dell’evento il bravo e giovane Marco Santopaolo, editorialista di pianetanapoli e addetto stampa di Napoli Tifosano, che per l’occasione si è elevato super-partes in qualità di presentatore della giornata.

L’evento si è aperto con il saluto di uno dei più grandi tifosi del Napoli, mister Luis Vinicio che negli ultimi tempi si è reso portavoce dell’iniziativa "Lega Azzurra", protagonista anche della recente querelle estiva del Napoli. Il Mister subito, ha ringraziato le redazioni per l’invito, ed ha espresso il suo parere favorevole per l’iniziativa presentata, in quanto come lo stesso ha affermato è l’unico modo per far si che le famiglie ritornino allo stadio in un clima di tranquillità, che purtroppo oggi non è più presente.

Subito si è entrati nella fase clou della giornata con la parola passata ufficialmente ai fondatori di NapoliTifosano – NTS, che hanno illustrato gli scopi di tale impegno e ferma volontà dei fondatori.

L’inizio della presentazione è toccata al dott. Guido Gagliano, vomerese di nascita, ma emigrato da piccolo con la famiglia verso la Svizzera, da dove ci ha appunto raggiunto per l’occasione. Il dott. Gagliano, ricorda come fosse bello il clima che aleggiava al tempo di Maradona, quando ad ogni goal la gente si abbracciava e la domenica allo stadio era vista come un’occasione per partecipare ad una sorta di festa collettiva, dimenticando tutte le differenze sociali che all’esterno potevano anche esserci, ma che una volta dentro lo stadio, sparivano. Lo stesso riallacciandosi a quanto detto ci spiega che proprio l’intento e la volontà di fare tornare quei tempi e quelle sensazioni di festa ha fatto si che venisse fondato il sito NapoliTifosano, e che episodi come quello accaduto in occasione della partita Avellino-Napoli, durante la quale trovò la morte Sergio Ercolano, non dovranno mai più ripetersi.

Ad illustrare il sito e le iniziative perseguite dallo stesso per il raggiungimento dello scopo comune toccava invece, al dott. Fabio Milone, arrivato direttamente da Manchester, dove attualmente risiede, il quale ha spiegato che obbiettivo principale è: quello di ottenere la "pacificazione" del tifo.

NapoliTifosano prevede varie iniziative volte non solo ad eliminare le fratture interne che spesso sussistono fra i vari club organizzati, ma soprattutto creando le basi per la realizzazione di gemellaggi fra le tifoserie avversarie stesse.

Come realizzare ciò? Fra le varie proposte di NapoliTifosano spiccano alcune molto interessanti ed ambiziose nella loro realizzazione, come quella volta alla creazione di una "tessera di TifosoSano" una sorta di special pass per persone "meritevoli", in collaborazione non solo con le varie tifoserie organizzate, ma con l’appoggio delle società calcistiche che, come spesso accade, pagano di persona il comportamento scorretto dei propri tifosi o presunti tali, con ammende o squalifiche del campo. Tale tessera dovrebbe dare accesso a varie iniziative culturali-sportive ed all’accesso in particolari zone dello stadio dove sarebbe possibile assistere ad interazioni pacifiche fra le varie tifoserie. Oltre a queste, altre iniziative tutte con il solo ed unico scopo comune, eliminare la violenza negli stadi che potrete anche leggere sul sito www.napolitifosano.org.

Ha concluso per NTS, Valentino Aloia, che oltre a confermare la linea editoriale del sito, pone risalto ad un deplorevole episodio verificatosi prima dell’incontro Spal-Napoli a Ferrara, durante il quale dei tifosi non identificati del Napoli hanno costretto un gruppo di tifosi napoletani residenti da anni a Ferrara ad eliminare i propri oggetti coreografici preparati per l’occasione, con il solo scopo di mantenere ferma la presa di posizione contro la retrocessione avvenuta.

Ciò da dimostrazione del problema che molte volte occorre prima eliminare le fratture interne, con le quali difficilmente si può pensare di raggiungere l’unità di tutte le tifoserie avversarie.

A seguire gli interventi di altri due ospiti d’eccezione della giornata, il dott. Franco Moxedano, presidente della Commissione Edilizia Sporti e territorio al comune di Napolied in rappresentanza della Napoli Soccer il dott. Giuseppe Santoro, responsabile del settore giovanile della neonata società.

Il primo, disponibilissimo come sempre, si è rivelato molto colpito da tale iniziativa, e ha affermato come sia necessario che venga garantita la sicurezza negli stadi riconoscendo la via auspicata dai presenti, quella dell’informazione e del buon senso, di gran lunga più efficace della linea repressiva che come visto, non ha portato buoni frutti sino ad oggi.

Breve intervento del dott. Santoro che ha ribadito a nome anche del presidente De Laurentis, la ferma volontà della Napoli Soccer nell’approvare tali linee di pensiero, e si dimostra propenso a qualsiasi partecipazione societaria ad eventuali iniziative che potranno essere intraprese in futuro.

La manifestazione è proseguita con la presentazione del nuovo portale dedicato al Napoli Soccer lwww.pianetanapoli.it,. Il primo a prendere la parola è stato il direttore editoriale Pasquale Gallo, il quale ha illustrato i motivi della nascita di questo nuovo portale. Un sito voluto per sposare in pieno il progetto della neonata società, di una società forte e sana, che ha finalmente un progetto serio pluriennale per rilanciarsi a grandi livelli del calcio nazionale ed internazionale. Un portale che ha l’obiettivo di compattare tutte le componenti: stampa, tifosi, squadra e società per l’obiettivo comune: ritornare a far diventare grande il Napoli! Dopo la parola è passata al caporedattore l’avv. Luigi Giordano. Lo stesso ha illustrato ai presenti la linea editoriale del sito, presa in pieno accordo con tutti quelli che hanno aderito al "pianeta napoli". Il sito si prefissa per l’appunto lo scopo di parlare quasi esclusivamente del Napoli e del calcio in generale, ribadisce lo stesso avvocato, che ha illustrato tra le novità: la rubrica "la città della domenica " ideata, per aiutare chiunque voglia seguire il Napoli in trasferta. La rubrica da indicazioni e consigli sulla modalità più convenienti per raggiungere la città con i vari mezzi di trasporto a disposizione, nonché consigli su dove mangiare, il tutto preceduto da una breve descrizione della città dal punto di vista storico-culturale. Segue affermando la nuova linea ironica del sito, "perché il calcio è anche e soprattutto divertimento" come dichiara lo stesso, con un ringraziamento all’angolo di Pungolo, rubrica satirica che affronta con ironia e sarcasmo i temi della settimana degli azzurri. Inoltre grande attenzione sarà offerta al pianeta calcio a 360° gradi ovvero alle problematiche del mondo del pallone affrontate da un pool di collaboratori calciofili, che conoscono che conoscono e stranezze e curiosità del calcio a tutte le longitudini. Inoltre si è parlata della versione cartacea del sito, ovvero del mensile che tanto successo ha riscosso dai tifosi e dagli addetti ai lavori. Vi è una rubrica precipua sul mensile, consistente nel "pagellone dell’anno" ovvero premiare alla fine del campionato con un premio, il giocatore che avrà riportato la media voti più alta durante la stagione.

Piacevole sorpresa della giornata la presenza di Andrea Petrella, di Radio Punto Zero, una radio napoletana che grazie anche all’utilizzo di internet diffonde oggi in tutto il mondo le notizie sul Napoli e sulle vicende che ruotano intorno ad esso, il collega ha colto l’occasione della conferenza per chiedere ed offrire un interscambio di banner al fine di dimostrare la ferma intenzione anche di Radio Punto Zero ad aderire all’iniziativa di Tifosano. La cosa è stata accolta da tutti con gioia, nella speranza che altri ancora possano seguire l’esempio sopraccitato. Un ringraziamento va alle testate, radio e tv intervenute all’incontro.

La manifestazione si è poi chiusa all’insegna dell’invito ai siti sportivi e alle tifoserie napoletane e non, ad aderire all’iniziativa ribadendo che sia NapoliTifosano che PianetaNapoli, sono aperti a tutti coloro che si ritengono realmente malati di "Tifosite acuta", ma di quel tifo sano e vero, che oggi più che mai è necessario negli stadi italiani.

Fra i presenti un saluto va rivolto a Francesco Celiento, Emanuele Orofino, Antonio Gagliardi, Fabio Guarino, Attilio Astuni dello staff di PianetaNapoli.

Translate »
error: Content is protected !!