Primato nel segno di Victor

Sempre più protagonista di questo inizio stagione Victor Osimehn che mette il sigillo anche sulla sesta vittoria azzurra in campionato.

Dall’espulsione con il Venezia ad oggi c’è stata una vera metamorfosi di Osimehn. Spalletti ha dato consapevolezza al nigeriano delle proprie qualità e il numero 9 azzurro ha risposto sul campo alla fiducia del mister e della squadra che gli ha subito perdonato l’ingenuità della prima gara e lo ha eletto a uomo simbolo della cavalcata azzurra in campionato. Si scrolla anche l’ultimo tabù oggi Victor che segna il suo primo gol al Maradona della stagione. E non solo il gol ma anche lo zampino nel due a zero visto che si procura con grande tenacia il fallo nettissimo del rigore poi realizzato da Lorenzo Insigne. Osimehn ha dimostrato di non essere solo bravo nell’attaccare la profondità ma anche di avere trovato una buona fisicità nel corpo a corpo contro un avversario ostico e di valore come Godin che ha sofferto maledettamente il nigeriano a tutto campo. Lo scorso anno la sua uscita per una brutta botta al capo coincise con lo sfortunato pari dei sardi nel finale. Questa volta la sua uscita è stata accompagnata dal coro di tutto il Maradona che lo ha eletto ormai ad idolo di questa squadra che non vuole smettere di sognare trascinata dal suo numero 9.

 

Antonio Lembo

Laureato in Ingegneria Elettronica nel 1999 e Giornalista Pubblicista dal 1996 grazie all'esperienza formativa in Rotopress.

Translate »
error: Content is protected !!