Profondo nero

Torna finalmente l’Europa League per il Napoli, apertamente dichiarato una delle squadre favorite alla vittoria finale della competizione. Al Nuevo Estadio de Los Carménes ci sarà da affrontare e battere il Granada, in grande forma ed in fiducia. Gattuso bersagliato dagli infortuni, schiera un 4-2-3-1 con Elmas dietro ad Insigne, Politano ed Osimhen, Di Lorenzo e Mario Rui come terzini. Rispondono gli spagnoli con il consueto 4-3-3, Vallejo e Duarte in difesa centrale ed il tridente composto da Kenedy, Machis e Molina.

PRIMO TEMPO

Molto attento il Granada in fase difensiva, i partenopei cercano sempre di far girare il pallone, con verticalizzazioni improvvise. A passare avanti sono gli spagnoli, al 19′ colpo di testa in caduta di Herrera che viene perso da Di Lorenzo completamente. Al 21′ il raddoppio di Kenedy con una rasoiata sul secondo palo su lancio di Machis. Gli azzurri non tirano mai in porta e concludono il primo tempo con questo dato singolare e preoccupate (il Granada ha la peggior difesa della Liga BBVA) . Al 42′ finisce la prima frazione di gioco.

SECONDO TEMPO

Nella seconda parte di gara non cambia lo spartito, Napoli impreciso e sprecone, che si diletta in prodezze che vengono lette facilmente dai biancorossi. Al 76′ timido tentativo di Zielinski che tira alto sopra alla traversa, complessivamente si fa fatica a trovare un vero e proprio episodio degno di nota da parte di entrambe le compagini. Il Granada vuole portarsi a casa il risultato molto positivo, mentre il Napoli è incapace di reagire. Al 89′ ci vuole un miracolo di Meret per evitare il terzo gol, disinneasca un tiro ben indirizzato di Brice. Finisce al 94′ la partita.

TABELLINO DELLA GARA

GRANADA (4-3-3): Silva; Foulquier, Duarte, Vallejo (Sanchez), Neva (Dias) ; Montoro, Gonalons (Brice) , Herrera: Machias (Puertas) , Molina, Kenedy (Soro) . All. Martinez

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Maksimovic, Mario Rui; Fabian, Lobotka (Bakayoko) ; Politano (Zielinski 45′), Elmas, Insigne; Osimhen. All. Gattuso

Arbitro: Sergei Karasev

Assistenti: Igor Demeshko, Maksim Gavrilin

Quarto arbitro: Vladimir Moskalev

VAR: Vitali Meshkov

Assistente VAR: Sergei Ivanov

 

Marcatori: Herrera (19′), Kenedy (21′)

Ammoniti: Elmas (25′), Di Lorenzo (26′), Foulqier (37′), Silva (77′), Insigne (79′), Zielinski (82′), Dias (86′), Mario Rui (91′), Brice (92′)

Espulsi:

Recupero: 2 min p.t, 4 min s.t

A proposito dell'autore

Mi chiamo Francesco Reale, sono nato a Napoli ed ho 22 anni. Mi sono diplomato all’I.S.S Giancarlo Siani di Napoli ed attualmente frequento il terzo anno di università, presso la Federico II di Napoli, alla facoltà di lingue, culture e letterature moderne europee.

Post correlati

Translate »