Senza rinforzi a centrocampo non si va in champions. Si o no?

ACCUSA(PM LUIGI GIORDANO)

 Il Napoli con questo centrocampo non può andare in champions league. Spalletti alla stampa mente sapendo di mentire. Perso Demme, l’unico vero combattente in rosa che recupera non prima di fine ottobre, ad una settimana dalla chiusura del mercato il Napoli non lo ha sostituito. E’ dire che Bakayoko che ha lasciato il Napoli a giugno ancora non è stato sostituito! Il 433 scelto da Spalletti impone di avere sei centrocampisti, invece al momento in rosa tiene solo Fabian, Elmas, Lobotka perché Zielinski e’ out per Genoa. Quindi se ad uno di questi viene la febbre deve giocare solo Gaetano che ha zero esperienza in serie A per non dire poi di Palmiero che non ci ha mai giocato in massima serie. A ciò aggiungiamo che Fabian è in condizioni pietose di forme e cammina in mezzo al campo. Ma come si può pensare di affrontare una stagione con tre competizioni senza comprare per caratteristiche un centrocampista alla Allan, ossia un mediano che recupera palla e ti fa ripartire. In rosa non ce ne sta uno con queste qualità. Veramente siamo basiti che si pensa di essere cosi ottimisti, gli infortuni e le squalifiche sono dietro l’angolo come abbiamo visto ieri con Zielo e Osimhen

DIFESA(AVV. ANTONIO LEMBO)

Il mercato del Napoli è stato fino ad oggi bloccato dalle mancate cessioni, in particolare quella di Fabian che sembrava destinato a tornare in Spagna per lasciare un tesoretto al Napoli per dare vita alle possibili alternative. Rimpiangere anche solo numericamente Bakayoko che si è criticato tutto l’anno non ha senso ora. Spalletti ha bene in mente come far giocare questa squadra e sicuramente, come già accaduto con Juan Jesus, sta valutando con l’area tecnica come completare il reparto. Gli stop forzati di Demme prima e Zielinski adesso di certo non aiutano a gestire nel modo migliore questa transizione. Si tratta adesso di gestire la gara di Genova ma da qui a fine Agosto dopo la seconda giornata siamo certi che il Napoli farà il punto per cercare in casa o fuori delle alternative. A prescindere da questo non dimentichiamo che Spalletti sta dando grande fiducia, ripagata già domenica, ad Elmas che potrebbe finalmente diventare un giocatore determinante e consacrarsi come ci aspettiamo da due anni. Può essere lui il vero titolare del ruolo che fu di Allan ma con anche maggiori qualità offensive, prendere un giocatore di nome che gli tarpi nuovamente le ali sarebbe un peccato. Diverso è il caso in cui last minute, come dicevamo, arrivi offerta per Fabian che aprirebbe scenari diversi sul mercato. Inoltre sia Gaetano che Palmiero hanno le qualità per dire la loro in questo centrocampo. Ci siamo lamentati spesso di come le altre squadre tirassero fuori dal cilindro giovani promesse alla prima esperienza in A  dimostrando personalità una volta ricevuta la giusta fiducia da tecnico e società. Anche il Napoli, con l’esperienza di Spalletti, potrebbe riuscire a mettere qualche ragazzo finalmente alla ribalta e non lasciare che Insigne sia una mosca bianca del vivaio azzurro.

Translate »
error: Content is protected !!