Spalletti:”È stata colpa mia”

© foto di www.imagephotoagency.it

Luciano Spalletti, allenatore del Napoli, dopo l’incredibile sconfitta in rimonta subita a Empoli è intervenuto al microfono di Dazn: “Prendo atto di quello che accade. E’ chiaro che immaginarsi un finale di questo genere era difficile. Sono partite in cui gli avversari continuano a lottare con l’intensità giusta, come ha sempre fatto l’Empoli. Probabilmente sul finale abbiamo perso attenzione, qualche pallone di troppo pure, facendo qualche errore che non dovevamo fare per il nostro livello. Ha molta responsabilità l’allenatore sull’intensità e l’attenzione, sull’atteggiamento”.

Come stavano i ragazzi nello spogliatoio?“Dipende sempre da quello che costruisci giornalmente, dall’atteggiamento consolidato che deve esserci in una squadra come la nostra. Dipende dal lavoro settimanale, dalla continuità nell’essere esecutivi e attenti. Abbiamo abbassato qualcosa e non va fatto. Dentro un atteggiamento di leggerezza poi subentra anche il timore, poi il resto lo fanno gli avversari. L’Empoli non vinceva da tempo, ma ha sempre giocato bene. Dovevamo aspettarci una squadra con questa fame, l’avevo detto anche ieri”.

Translate »
error: Content is protected !!