Troppa saccenza fa male

Molta pressione e foga agonistica quella presente allo Stadio Olimpico di Roma, dove si affrontano due big della Serie A, Roma e Napoli. C’è chi vuole allungare in vetta e chi non vuole perdere il treno Champions, una sfida che vede affrontarsi anche due amici come Spalletti e Mourinho. Il punteggio è stato di 0-1, in gol Osimhen. Il personaggio della settimana è stato il signor Irrati, ossia l’arbitro della gara. Ecco gli aggettivi che possiamo attribuirgli:

Irriverente: già dall’inizio di gara dimostra questa sua caratteristica interrompendo spesso e volentieri il gioco.

Cocciuto: difende le sue idee in maniera molto veemente, a volte però sono sbagliate.

Insicuro: sul rigore si fa influenzare dallo spettacolino messo in scena da Mourinho, nonostante lo abbia rivisto al VAR.

Saccente: urla e si divinincola con tutti i calciatori, ammonisce Spalletti per aver risposto ad una minaccia del solito scorretto Mancini.

Dunque un brutto arbitraggio, reso poco amaro dalla vittoria in extremis del Napoli con un gol che è valso il prezzo del biglietto.

Translate »
error: Content is protected !!