Un centrocampista olandese per il futuro

Il mercato di Gennaio sta rappresentando una vera e propria occasione di rivoluzione per il Napoli, al fine di poter esorcizzare i fantasmi di una stagione a dir poco deludente. Il primo partente eccellente è stato infatti Elijf Elmas, andato al Lipsia per 25 milioni di euro, un vero e proprio affare per i tedeschi. Meluso e Adl si sono subito fiondati sul mercato, e tra i tanti nomi è uscito Mats Wieffer, centrocampista, mezz’ala in forza al Feyenoord e alla nazionale olandese. Cresciuto nel settore giovanile del Twente, debutta in prima squadra nel 2018, disputando l’incontro della KNVB beker vinto per 4-2 contro il Noordwijk. L’8 marzo 2019 esordisce anche in Ere Divisie, in occasione dell’incontro vinto per 0-2 contro l’TOP Oss. Poco utilizzato dalla squadra di Enschede, il 30 giugno 2020 viene acquistato dall’Excelsior, con cui firma un contratto triennale, in due stagioni totalizza 77 presenze e 6 reti.

Il 23 giugno 2022 firma un contratto valido fino al 2026 con il Feyenoord. L’8 settembre seguente ha esordito con i biancorossi, disputando l’incontro della fase a gironi di Europa League perso per 4-2 contro la Lazio. Tre giorni dopo ha anche esordito in Eredivisie, nell’incontro vinto per 3-0 contro lo Sparta Rotterdam. Nel marzo del 2023, è stato convocato per la prima volta con la nazionale maggiore olandese, in vista delle partite di qualificazione al campionato europeo del 2024 contro Francia e Gibilterra, esordendo nel successo per 3-0 contro i gibilterrini. Sempre contro Gibilterra, il 21 novembre del medesimo anno, realizza il suo primo gol. Alto 1 metro e 88 centimetri, è la classica mezz’ala muscoli e cervello, piedi ottimi e tempi di inserimento da vero trequartista, associa a questo anche chiusure difensive niente male e recuperi palla. Quest’anno vanta all’attivo 23 presenze, tra campionato, Champions League e coppa nazionale, 3 reti e 2 assist.

 

Translate »
error: Content is protected !!