Ag. Hamsik: “Tornare al Napoli? Sì, ma non per le foto. Per prendere decisioni, come Ibrahimovic”

Martin Petras, membro dell’entourage di Marek Hamsik, ha parlato a Radio CRC della possibilità di vedere lo slovacco come dirigente del Napoli :

“Ipotizzare si può sempre, è giusto. Marek questo lavoro lo sta facendo alla grande con Calzona in Nazionale. Nello spogliatoio ci deve essere un ponte tra società e dirigenza.

Mi viene da dire, Hamsik rimarrà sempre legato al Napoli, poi non so se hanno parlato. Poi c’è da dire che in uno spogliatoio, una persona non viene solo a farsi le foto, vuole prendere le decisioni come Ibrahimovic al Milan.

Ci sono società in Italia che quando devono acquistare un calciatore si siedono al tavolo in 5 e se la maggioranza è d’accordo, si parla col presidente dà il via libera o meno. Poi se uno vuole fare tutto lui, secondo me il calcio non si fa così oggi. Non si può andare avanti con la metodologia di 10 anni fa, le cose stanno cambiando. Se devi cacciare l’allenatore dopo 10 giornate, hai sbagliato la scelta. Per me il Napoli dopo lo scudetto doveva prendere un allenatore di importanza massima, poi se ti rifiutano significa che qualcosa nella società non funziona. Sembrava che Tudor dovesse arrivare, ma le cose sono state ribaltate in una giornata”.

Translate »
error: Content is protected !!