Cagliari, Semplici: “Col Napoli gara difficilissima, Joao Pedro potrebbe riposare”

Nella conferenza stampa pre partita, è intervenuto l’allenatore del Cagliari, Leonardo Semplici:

In una gara con un avversario così difficile, quanto sarà importante avere un atteggiamento coraggioso?
“Siamo abituati a vivere partita dopo partita, il Napoli è una squadra che come l’Atalanta sta giocando un calcio davvero importante, sarà una gara difficilissima. Sarà importante per noi affrontarla con grande rispetto e con la consapevolezza di mettere in campo le nostre qualità tecniche, indipendentemente dal nome dell’avversario”.

Gestione diffidati: Joao Pedro potrebbe riposare in vista di Benevento?

“Non ho ancora deciso, ma è una possibilità. A prescindere da chi giocherà, sono certo che darà il massimo”.

In vista delle due gare salvezza contro Benevento e Fiorentina è possibile far riposare qualcuno? C’è qualcosa che fa paura in vista del futuro?
“Vedremo se preservare qualche giocatore, ma noi viviamo questa gara come se fosse l’ultima: dobbiamo mettere una formazione che sia al top. Oggi c’è il Napoli e bisogna provare a portare via un risultato positivo, questa partita dobbiamo giocarcela nel migliore dei modi. Paure o preoccupazioni non ne ho, so di avere a disposizione un gruppo importante e sta a noi tenerlo sempre sul pezzo a livello di mentalità”.

Cosa ha detto ai suoi ragazzi dopo la partita con l’Inter, visto che poi sono arrivate tre vittorie consecutive?
“Di continuare così, perché i risultati sono arrivati, ma la squadra lo sa e da loro ho visto grande disponibilità. Contro il Napoli dovremo fare una partita di grande personalità in entrambe le fasi”.

Quale potrebbe essere il punto critico della squadra di Gattuso, dove fare breccia?
“È difficile dirlo, ma sicuramente abbiamo le risorse per farlo: serviranno grande concentrazione e coraggio, come stanno facendo i ragazzi in queste settimane. Così da modificare l’equilibrio della gara, senza pensare che sia una sfida impossibile”.

Un commento sui sardi Deiola e Carboni e poi: chi gioca domani in porta tra Cragno e Vicario?
“Carboni e Deiola sono due ragazzi importanti per noi, sono molto contento di quello che stanno facendo. Come avete visto non lascio indietro nessuno, di volta in volta cerco di dare spazio a tutti. Chi gioca in porta? Lo vedrete solo domani (sorride, ndr), ma posso dirvi che Cragno sta bene e verrà con noi. Poi, a proposito di Sardegna, vorrei fare gli auguri a tutti i sardi per Sant’Efisio”.

Rientra Nainggolan, cosa si aspetta da lui?
“Radja è il nostro ago della bilancia, senza nulla togliere agli altri. Ha delle qualità superiori che emergono in campo, lui sta bene e si è allenato bene. Lo stop gli ha fatto bene a livello fisico, anche perché ci servirà il miglior Nainggolan contro il Napoli”.

Guarderà stasera Milan-Benevento, magari facendo il tifo per i rossoneri? Massimo Mauro ha detto che Napoli-Cagliari sarà una finale per entrambe, è d’accordo con lui?
“Non guarderò il Benevento stasera, ho già da soffrire per la gara del Cagliari di domani. Credo che Mauro abbia ragione: vivremo la sfida contro il Napoli come se fosse la nostra ultima partita e vi assicuro che vogliamo fare risultato”.

A proposito dell'autore

Mi chiamo Francesco Reale, sono nato a Napoli ed ho 22 anni. Mi sono diplomato all’I.S.S Giancarlo Siani di Napoli ed attualmente frequento il terzo anno di università, presso la Federico II di Napoli, alla facoltà di lingue, culture e letterature moderne europee.

Post correlati

Translate »