Caserta: “Serata meravigliosa, ora dobbiamo resettare la testa”

Raggiunto da Sky dopo la rotonda vittora in amichevole sul Napoli, Fabio Caserta, tecnico del Benevento, commenta la serata del Maradona:

“Fa piacere, anche se è un’amichevole. Siamo contenti, ho avuto risposte importanti da tutti, però già da domani dobbiamo pensare che c’è una partita che conta”.

Ora tutti penseranno ma quanto è forte il Benevento. Stasera si è vista una bella squadra.

“Dobbiamo stare coi piedi per terra, siamo all’inizio anche se 5-1 non capita tutti i giorni. Dobbiamo pensare al campionato, che è quello che conta. Siamo all’inizio, abbiamo visto poco e niente: mi fa piacere vedere tanta abnegazione dai ragazzi. Però ripeto siamo all’inizio e il cammino è ancora lungo”.

Ancora più contento perché c’era il presidente sugli spalti.

“Sono contento perché sono venuto ad allenare una società importante, mi fa piacere perché significa che il lavoro fatto nei pochi anni in cui faccio l’allenatore è stato apprezzato. Sicuramente sarà contento il presidente, come lo sono io, i ragazzi o i tifosi, però ripeto devo pensare alla prossima partita”.

Dopo la sosta col Lecce. Stanno rientrando i vari nazionali, la aiuteranno ancora di più.

“Sono giocatori importanti, come lo sono del resto quelli che hanno giocato oggi. Dobbiamo fare affidamento su tutto il gruppo, poi ci sono quelli che alzano il tasso tecnico e devono darci una mano nei momenti di difficoltà. Abbiamo margini di miglioramento, dobbiamo continuare a lavorare e sono convinto che questi ragazzi abbiano tanta voglia di farlo”.

Anche il Napoli è atteso da un impegno importante, contro la Juve. Quanto può risultare più facile o difficile a seconda dei casi?

“Beh, stiamo parlando di giocatori importanti. Il mister lavorerà magari su errori fatti oggi ma c’erano tanti giovani, lascia il tempo che trova. Noi dobbiamo resettare, siamo contenti per questa gara in uno stadio meraviglioso, ma dobbiamo pensare a una gara importante”.

 

Francesco Reale

Mi chiamo Francesco Reale, sono nato a Napoli ed ho 24 anni. Mi sono diplomato all’I.S.S Giancarlo Siani di Napoli ed attualmente sono laureato alla triennale, presso la Federico II di Napoli, alla facoltà di lingue, culture e letterature moderne europee.

Translate »
error: Content is protected !!