Elia Caprile: il portiere del futuro


Elia Caprile tornerà alla base, dopo essere stato acquistato dal Napoli e lasciato in prestito all’Empoli. Nella città toscana ha stupito tutti, dimostrando di essere serio ed affidabile. Nella prima parte di stagione è stato infortunato, ma anche grazie alle sue parate ha trascinato la sua squadra alla salvezza. Gollini saluterà Napoli ed al suo posto verrà appunto colmato da Caprile. Alex Meret sarà con ogni probabilità anche il prossimo anno il titolare, ma non è per niente scontato che lo sarà per tutta la stagione. Elia si giocherà le sue carte. Lui che ha genitori di origini Napoletane/Veronesi vuole vivere a Napoli per restarci. Come da lui stesso dichiarato, è un ragazzo semplice, umile, che ha tante passioni al di là del calcio: ama le cose semplici, che amano tutti i ragazzi, come i manga giapponesi ad esempio. Figuriamoci quindi se un ragazzo così non si emozioni svegliandosi ogni mattina potendo guardare il golfo col Vesuvio dalla sua finestra di casa. A differenza di Meret, è molto più veloce nel far ripartire l’azione, il che non è da sottovalutare. Spetterà a Conte l’arduo compito di scegliere chi sarà il titolare, considerando che non ci saranno coppe europee le partite saranno anche inferiori rispetto agli altri anni, quando si poteva far ruotare di più la rosa, e vedremo quindi se Caprile si accontenterà semplicemente di qualche apparizione in Coppa Italia. Staremo a vedere, se non rose fioriranno.
Translate »
error: Content is protected !!