ESCLUSIVA PN- Iezzo: “Napoli in linea con gli obiettivi. Gattuso? Lo rinnoverei subito.”

Al microfono del nostro Francesco Reale è intervenuto l’ex portiere del Napoli, Gennaro Iezzo.

Attualmente il Napoli sta vivendo un momento di grande crisi, troppe critiche ad una squadra che è in linea con gli obiettivi?

“Penso che sicuramente il Napoli sta facendo il suo cammino, ci aspettavamo qualcosa in più anche dalla campagna acquisti, con l’arrivo di Osimhen. Poteva essere un campionato diverso, giocandosela con squadre che vanno per la maggiore come Inter e Juventus. Può essere anche un momento fisiologico, anche se, se la gioca su tre fronti, la piazza deve stare vicino alla squadra, perché c’è ancora tutto il tempo per recuperare.” 

Gattuso dopo la sconfitta patita con l’Hellas Verona, è stato sempre sul piede di partenza. Qualcosa dopo quella partita si è rotto tra l’allenatore ed il presidente?

“Su questa vicenda il presidente vuole fare sempre il bene della squadra, Gattuso anche, bisogna solo cercare di polemizzare di meno. Sono due personalità forti ma alla fine è fondamentale il rispetto reciproco.” 

Insigne sta cercando da tempo il centesimo gol con la maglia azzurra, la ricerca di questo traguardo lo sta danneggiando sul campo?

“Lorenzo sta facendo bene, sta facendo il suo, si impegna molto in questo nuovo ruolo e spesso viene a prendersi la palla. Se posso dargli un consiglio, più si cerca il gol e meno lo si trova. Deve pensare a fare il bene della squadra, lo reputo uno dei giocatori più forti d’Italia, arriverà sicuramente al suo traguardo.”

Il 3-4-3 visto contro l’Atalanta ha fatto prevalere un atteggiamento poco offensivo da parte dei parteponei, potevano osare di più?

“Io credo che Rino abbia pensato su 180 minuti, non è facile giocare e scoprirsi contro una squadra come l’Atalanta che crea tanto. Mercoledì vedremo se ha avuto ragione o no ad usare questa tattica.”

Confermeresti Gattuso l’anno prossimo se dovesse raggiungere tutti i traguardi prefissati?

“Io lo rinnoverei adesso, sottoscriverei un contratto in questo momento, ha un carettere che sicuramente porterà il Napoli lontano, dovrebbe lavorare solo sul suo temperamento, sappiamo che quando si è troppo veri puoi farti dei nemici.”

Contro il Genoa ritorneresti al più collaudato 4-3-3?

“Il modulo è relativo, l’importante come già dimostrato in precedenza è il risultato. I giocatori devono interpretare un modo di giocare, i ragazzi devono ritrovarsi, devono cercare di portare a casa i punti importanti. Si gioca ogni tre giorni quindi si fa fatica a preparare le partite. Un grande risultato porta autostima per il futuro.”

Da portiere, l’alternanza tra Ospina e Meret può far male ad entrambi?

“Per me fa male ad entrambi, ma soprattutto a Meret, perché Ospina ha avuto più esperienze. Io farei delle scelte, sono a favore alla titolarità di Alex, in passato ha avuto degli infortuni che lo hanno tenuto lontano dalla titolarità, un portiere come Ospina alle spalle può solo fargli del bene e farlo crescere. Però le scelte che fa Gattuso le rispettiamo.”

Ringrazio della sua disponibilità il signor Gennaro Iezzo.

Francesco Reale

Mi chiamo Francesco Reale, sono nato a Napoli ed ho 24 anni. Mi sono diplomato all’I.S.S Giancarlo Siani di Napoli ed attualmente sono laureato alla triennale, presso la Federico II di Napoli, alla facoltà di lingue, culture e letterature moderne europee.

Translate »
error: Content is protected !!