ESCLUSIVA PN – Presidente Club Napoli Dharan:” Ci sono diversi tifosi e simpatizzanti del Napoli qui”

Il giro dei Club nel mondo continua, siamo nel continente asiatico e nella nazione dell’Arabia Saudita, precisamente a Dharan. Ai nostri microfoni Lorenzo Prassino, presidente del Club Napoli Dharan, una persona molto disponibile e tifosissimo della Ssc Napoli.

Come nasce il Club Napoli Dharan? 

“E’ nato nel periodo del Covid, mi incuriosiva sapere cosa pensavano i sauditi del Napoli. Andando per il paese, ho fatto diverse domande, molti di loro sono simpatizzanti e tutt’ora tifano per gli azzurri. Poi ci sono anche italiani.”

Il tuo Club quanti iscritti ha e dove ha sede?

” Il mio Club è piccolino, sono solo i 20 iscritti, molti di loro sauditi. Siamo circa sei persone, quelle più attive. La sede è casa mia.”

Con il rallentare delle norme Covid, credi di riuscire a fare qualche viaggio in Europa per vedere il Napoli?

” Per ora non è in programma. Bisognerà attendere i sorteggi di Champions League, da qui meglio raggiungere il resto dell’europa che l’Italia visto che per raggiungerla bisogna fare più scali con l’aereo, invece ci sono molti diretti per altre città europee.”

In Arabia il merchandising Napoli riuscite a trovarlo semplicemente o è difficile?

” In negozi fisici è impossibile, pensa che l’ultima volta che ho trovato qualcosa di Napoli è stato quando c’era sponsor Diadora. Per acquistare qualcosa dobbiamo farlo per forza online tramite Amazon.”

Ci sono TV locali che trasmettono la Serie A e di conseguenza anche il Napoli?

” Fino a poco tempo fa si, c’era una Tv qatariota. Da questa stagione però sono nati dei problemi, una tv saudita ha cominciato a trasmettere le partite di Serie A. Sono nate delle frizioni di chi aveva i diritti e chi no, la decisione è stata che seppur avendo i diritti non trasmettevano partite. Spero che questo problema venga risolto al più presto.”

Cosa pensano gli arabi del Napoli, lo conoscono?

” Si conoscono il Napoli, trovano una società molto simpatica e forte con il suo gioco. Qui sono ben informati, molti pensano che sono lontano da tutti ma non è cosi. Alcune volte sono meglio loro a raccontare aneddoti e partite che tanti altri. Apprezzano molto anche la tifoseria.”

Credi che la famiglia De Laurentiis possa dare ancora qualcosa alla Ssc Napoli?

” Ad ogni cosa ci sono i pro e i contro. A bruciapelo ti dico che l’ora dei De Laurentiis è giunta al termine. I tifosi sopratutto negli ultimi periodi è molto feroce con la società. Dico che però se guardiamo l’altra parte della medaglia, possono dare tantissimo ancora alla Ssc Napoli e ti spiego il perchè. Sul mercato adesso tutti chiedono sconti visto il momento, se il calcio tornasse a cifre più normali vedrai che Aurelio ci sà fare molto. Quando ci fù l’altra crisi, tutti non riuscivano ad acquistare, solo il Napoli si. Sto parlando dell’era Mazzarri. Sono esempi che devono far riflettere.”

Per la prossima stagione cosa pensi? Tra addii, rinnovi e arrivi

Mi aspetto un buon campionato, certo restare nelle prime quattro sarà difficile come detto da mister Spalletti. Sulla rosa penso che l’addio di Insigne non sia sanguinoso come sembra, negli anni Giuntoli ha dimostrato che in attacco sà dove andare per esempio bisognerà vedere come gioca il georgiano. Si parla tanto dell’addio di Fabian Ruiz, anche lui se andrà via non cambierà nulla all’assetto tattico del Napoli. Devono rimanere assolutamente Koulibaly e Mertens, due persone incredibili prima di essere dei gran calciatori.”

 

 

Translate »
error: Content is protected !!