La muraglia croata: Gvardiol!

Joško Gvardiol è un calciatore croato, difensore del RB Lipsia e della nazionale croata. 23 gennaio 2002 (età 20 anni) nasce a Zagabria. Alto 185cm x 80kg è un nuovo e interessantissimo prospetto del calcio mondiale. Josko Gvardiol è uno dei giocatori di cui giustamente si sta parlando di più in questo Mondiale. Adesso, dopo un anno e mezzo in Bundesliga, sembra già pronto per un passaggio simile a quello compiuto da Upamecano e Konaté, e cioè verso una squadra di primissima fascia. È forte di testa, forte in recupero correndo indietro, forte in anticipo, forte con la palla tra i piedi. È uno dei pochi difensori in grado di mettere d’accordo vecchia e nuova scuola. Quelli che vogliono che i difensori siano degli spazzaneve in grado di spingere una slavina verso l’esterno del campo, duri come la pietra, sempre concentrati in area, asfissianti in marcatura, e quelli che ritengono sia comunque importante, per giocare a calcio, avere una minima confidenza con la palla. La sua abilità tecnica – nei filtranti, nei lanci, ma anche nei dribbling – oltre a farlo sentire perfettamente a suo agio in una difesa a 3 gli permette di giocare anche come terzino, in caso di bisogno. E in fascia non si limita a fare il regista arretrato ma, con il suo passo veloce e dritto, sale fin dove può. Certo, in un calcio in cui i centrali difensivi tecnici e dominanti fisicamente costano come i centravanti da venti gol a stagione, sarebbe quasi uno spreco farlo giocare come terzino. Se c’era qualche dubbio in proposito, i primissimi tempi in nazionale e al Lipsia, il Mondiale sta togliendo ogni dubbio sulle sue potenzialità soprattutto da difensore centrale una difesa a 4. È un difensore molto tecnico anche senza palla, pulito per quanto aggressivo. Come si diceva? Che non esistono più i difensori di una volta? Provate a dirlo a Josko Gvardiol guardandolo negli occhi.

Translate »
error: Content is protected !!