Lo scioglimento dei ghiacci

Un passo avanti nel percorso verso il disgelo tra il Napoli e la tifoseria organizzata. In occasione del match al Maradona contro la Lazio, le curve inferiori costeranno 15 euro, e non 25 come le superiori.

Ripopolare il Maradona si può, si deve. Il ritorno di parte del tifo organizzato in curva A per Napoli Verona dimostra che il problema non è il regolamento d’uso, ma la politica della società sullo stadio. Il Presidente De Laurentiis ha utilizzato il regolamento d’uso come una clava vendicativa contro i gruppi, inasprendo in modo inaccettabile le regole valide nel resto d’Italia. De Laurentiis ha tentato di cambiare la composizione sociale dello stadio attraverso prezzi del tutto sproporzionati rispetto alla crisi economica e sociale della città. Un tentativo clamorosamente fallito.

Quello che il patrón dimenticava, o faceva finta per interessi personali, è che il calcio è passione, amore, emozioni. L’allora stadio San Paolo, in una calda notte estiva ribolliva di passione in occasione di una gara di Intertoto contro il Panionios. A dimostrazione che non c’è prezzo del biglietto o stagione che tenga. I tifosi che sono diventati tali col tempo hanno vissuto tutto questo sulla propria pelle, non riusciamo ad immaginare con un adolescente oggigiorno possa innamorarsi del vero calcio e provare emozioni come le ha provate almeno un trentenne fino ad ora. Quando i tifosi dicono che il Napoli non è di De Laurentiis ma della gente, si intende proprio questo. Per antipatie personali non si può penalizzare una intera tifoseria, e perché no anche la squadra in campo. Il fortino di Fuorigrotta è stato lasciato troppo tempo solo, vuoi per covid, vuoi per altro. È tempo di ritornare a tifare, per il bene di tutti.

Translate »
error: Content is protected !!