Napoli- Bologna 21/11/10 (4-1)

 La sera di domenica 21 novembre 2010, il Napoli di Mazzarri scese in campo ben determinato a riscattarsi dall’ inattesa sconfitta di sette giorni prima, subita all’ Olimpico sponda Lazio ( 2 -0 ). E per il Bologna di Alberto Malesani non ci fu assolutamente scampo. Agi ordini dell’ arbitro Gervasoni di Mantova, il neo -allenatore del Torino schierò : De Sannctis, Santacroce, Cannavaro ( 23° Cribari ). Campagnaro, Maggio, Pazienza, Gargano, Dossena, Lavezzi, Hamsik ( 57° Sosa ) e Cavani ( 76° Maiello ). Il Bologna, in posizione medio – bassa di classifica  rispose con : Viviano, Garics ( 46° Silingardi ), Portanova ( 65° Moras ). Britos, Rubinn, Ekdal, Krhin, Della Rocca, Buscè, Gimenez ( 46° Meggiorini ) e Di Vaio. La partita si mette subito al meglio : dopo appena due minuti, Cristian Maggio su azione d’ angolo, schiaccia imperiosamente a rete, mettendo la palla all’ angolino. La rete non acquieta la voglia del Napoli, anzi. Grande protagonista, con i suoi irresistibili contropiedi, è il ” Pocho ” Lavezzi che, per ben tre volte,  mette in seria difficoltà la retroguardia emiliana. Nella prima occasione, sbaglia la misura del passaggio a Cavani, nella seconda e nella terza va lui stesso al tiro, ma prima conclude debolmente su Viviano poi tenta infruttuosamente un pallonetto. Il dominio degli azzurri resta comunque netto, Sfruttando un maldestro retropassaggio di Rubin, Cavani ha la possibilità del raddoppio, ma tira addosso a Viviano. Finalmente, al 37°, arriva lo strameritato punto del 2 -0.Di testa a centrocampo il solito Lavezzi serve di testa Cavani che scatta in avanti. Britos in rovesciata interviene maldestramente, e lo stesso Cavani rimette la palla al centro. Da fuori area conclude Hamsik per la verità in maniera un pò fiacca. Per fortuna però un piede di Ekdal rende la sfera imparabile per Viviano. Il secondo tempo comincia come il primo. Cavani impegna severamente il portiere rossoblu, che devia in angolo. Dalla bandierina batte corto Lavezzi per Campagnaro che serve in area Gargano il quale, smista subito per Hamsik. Per ” Marekiaro ” è un gioco da ragazzi mettere in rete per il 3 -0 ( 47° ). L’ immarcabile Lavezzi serve in buona posizione Cavani, ma stavolta Viviano non si lascia sorprendere. Il Bologna esce dal guscio con Silingardi, ma De Sanctis è attento. Dopo una conclusione sull’ esterno della rete, indovinate un pò di Lavezzi, al 68° il Bologna realizza il punto dell’ onore con Meggiorini, molto bravo a sfruttare di testa un servizio di Rubin. Ma è solo un lampo nel buio per il Bologna. Al 74°,il Napoli ristabilisce la giusta distanza di tre reti con Cavani che, in mezza girata nel cuore dell’ area, conclude al meglio un rapido triangolo  Sosa – Lavezzi – Sosa. E’ il 4 -1 finale, che proietta gli azzurri al terzo posto, alle spalle di Milan e Lazio. Posizione che resterà invariata a fine stagione ( con l’ Inter al posto della Lazio )  che, consentirà, la prima storica qualificazione diretta in Champions league, manifestazione che tante soddisfazioni ci sta rilasciando in questa stagione ( filotto pieno di 4 vittorie ). Il bilancio complessivo è nettamente a favore del Napoli, con 31 vittorie contro 10, con 23 pareggi. E’ un momento talmente magico che ci sembra di sognare. Per fortuna però, è tutto reale con, la speranza e l’ augurio che duri il più possibile. Vai Napoli !!!
EMANUELE OROFINO
Translate »
error: Content is protected !!