Il debutto da sogno di Kvaratskhelia: giocate fuori dal comune al debutto!

Un nuovo Napoli, rinnovato dopo le vendite dolorose delle colonne portanti negli scorsi degli azzurri. Boom e via, il sostituto di Lorenzo Insigne, si presenta in maniera fantastica davanti ai tifosi partenopei. Stiamo parlando, inevitabilmente di: Khvicha Kvaratskhelia. Il georgiano, acquistato in questa sessione di mercato estivo per 10 milioni di euro ha stupito già tutti nel doppio ritiro azzurro. Giocate di classe, tecnica e qualità da vendere. Da dimostrare anche nelle gare che contano, giusto? Eccoci qui a raccontare il migliore in campo della gara stravinta per 5-2 in casa del Verona. Da 8 il georgiano, che si destreggia con colpi di lampo sulla fascia sinistra coperto da un osso duro come Faraoni. Si regala la gioia del goal al debutto, su un cross spiovente dalla destra di Lozano stacca di testa e batte Montipò al minuto 37′. Continua la sua partita fatta di strappi improvvisi e di passaggi precisi e nel momento più duro riesce a mandare con una facilità assurda, Piotr Zielinski davanti a Montipò. È il georgiano a prendersi la scena al Bentegodi, è solo l’inizio, vero, ma Kvaratskhelia saprà farci divertire.

IL CAPOLAVORO DI GIUNTOLI:

Un fenomeno che in un clic, due colpi di bacchetta e un po’ di magie con il pallone è riuscito a cambiare l’inerzia di un calcio che all’improvviso s’è accorto di lui dopo la soffiata di Christian (Zaccardo, l’uomo che lo ha proposto) a Cristiano (Giuntoli, il ds che lo ha acquistato). Lo conoscevano soltanto gli osservatori, gli operatori di calcio e mercato, ed è arrivato con cifre da giocatore normale: 11 milioni di euro alla Dinamo Batumi e 1,4 milioni di ingaggio a lui per cinque stagioni, fino al 2027. Poi, il boom: oggi Kvaratskhelia è uno dei personaggi più influenti di tutta la Georgia, di certo l’uomo immagine del Paese, ed è una vera star del mondo dello sport. Diverse oggi le scale di valori e il georgiano ha debuttato segnando e risultando decisivo nel successo degli azzurri. Insomma quel Kvaradona col quale lo hanno battezzato a Napoli comincia non solo a piacergli, ma a portargli pure bene. Sarà tutto da vedere, in una stagione fondamentale per i partenopei il suo apporto dovrà essere dei migliori.

 

FORTUNATO CONDINNO

 

Translate »
error: Content is protected !!