Non aver paura di tirare un calcio di rigore…

 

In questo inizio di campionato sono veramente poche le note negative per questo Napoli, primo in classifica a punteggio pieno, mentre in Europa zoppica. Uno spunto di riflessione interessante viene dalla statistica sui calci di rigore, finora il Napoli ha ottenuto quattro massime punizioni, con una percentuale realizzativa del 50%. Infatti il capitano azzurro Lorenzo Insigne ha sbagliato la metà dei rigori calciati, un dato preoccupante se si pensi che l’attaccante partenopeo in tutta la sua carriera ha calciato quaranta rigori, sbagliandone otto, quindi una percentuale di realizzazione del 80%. C’è qualcosa che non va, sicuramente i portieri hanno studiato il modo di calciare di Insigne, ma quest’ultimo ha anche cambiato spesso la maniera di tirare. Infatti analizzando gli errori di Insigne, si nota, oltre al fatto che ha sbagliato 3 rigori contro la Juventus, anche che quando calcia non fa più quel saltello poco prima del tiro. Inoltre calcia quasi sempre a mezza altezza e poco angolato. Può darsi sorga anche un piccolo problema psicologico, quella paura di cui parlava anche De Gregori in una famosa canzone e per citarla ancora “non è da questi particolari che si giudica un giocatore”. Insomma un leader come lui non può che provarci e riprovarci, rialzarsi come è già accaduto con il Venezia dopo il primo rigore buttato in curva ed è certo che anche questo piccolo problema sarà superato alla grande dal capitano partenopeo.

 

Rosario Verde

Maturita’ classica. Attestato di Intelligence e Spionaggio Industriale conseguito presso L’Iscom, istituto superiore delle comunicazioni e delle tecnologie dell’informazione.Giornalista, curatore di rubriche e membro della redazione presso il giornale cittadino “Zapping” di Casandrino. Amante del Latino, si definisce un malato della maglia azzurra. Lettura e scrittura, tecnologie, sport, viaggi sono i suoi hobby nel tempo libero.

Translate »
error: Content is protected !!