Politano: “Far mettere una maglia al contrario ad un bambino è una vergogna. Lecce? Gara complicata.”

L’attaccante del Napoli, Matteo Politano, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli:

«Una bella partita, con due squadre che volevano vincere, bravo anche l’arbitro a fischiar poco e a farci giocare».

«Episodio di Firenze? Purtroppo succedono ancora queste cose, vorrei dire due parole sulla bambina alla quale è stata tolta la maglia, finché prendiamo giocatori e allenatori è brutto ma siamo abituati, soprattutto fuori casa, ma quello che è successo sugli spalti è una grandissima vergogna».

«Siamo ancora tutti sulle spine, oggi abbiamo fatto allenamento, si deciderà domani in rifinitura, ci sono tante partite, ci sarà bisogno un po’ di tutti».

«Champions? Girone difficile ma dobbiamo giocarcela alla grande con le nostre qualità, sono certo che faremo un bel girone, ma ora pensiamo prima al campionato».

«Lo sapevamo dall’inizio che saremmo partiti bene, abbiamo lavorato in ritiro per presentarci al meglio, sono sicuro che faremo un grande campionato».

«Sarà una partita difficile, Baroni li caricherà a palla, hanno messo in difficoltà anche l’Inter, hanno pareggiato con l’Empoli, è una squadra ostica che mette in difficoltà, bisognerò prenderla con le molle».

«Abbiamo messo dentro giocatori da grandi numeri, sono sicuro che riusciremo a fare tanti gol, con il nostro calcio offensivo».

«Obiettivi? Come tutti vincere uno scudetto, è il sogno di tutti, ma fare una grande stagione e un grande girone di Champions per passare il turno».

«Penso che il Lecce verrà qua per fare la sua partita, ci aspetteranno bassi, sarà importante cercare di sbloccarla subito sennò diventa più difficile».

Translate »
error: Content is protected !!