Quelle strane coincidenze, noi ci crediamo!

 

L’Argentina è Campione del Mondo 36 anni dopo l’ultima volta. Da un numero dieci all’altro, da Diego Armando Maradona a Lionel Messi: la Seleccion batte in finale la Francia nel Mondiale in Qatar, il più anomalo della storia considerando che si è disputato in inverno, con l’interruzione di tutti i campionati nel mondo. Nel momento in cui, in Italia, il Napoli è primo in classifica. Una coincidenza simile accadde proprio nel 1986, allorquando l’Argentina vince i Mondiali in Messico in estate e Maradona, da campione in carica, guida il Napoli verso la cavalcata che porterà al primo storico Scudetto della stagione 1986-87. Insomma, in questo esatto periodo dell’anno di 36 anni fa, l’Argentina era Campione del Mondo ed il Napoli era primo in classifica, trionfando poi in Serie A al termine della stagione, nell’anno dispari 1987. Anche il 2023 è un anno dispari. Una coincidenza che fa sognare i tifosi azzurri. Oltre a queste coincidenze si pensa anche ai corsi e ricorsi storici che legano la vittoria dell’Argentina allo scudetto dei partenopei, gli argentini così come i tifosi azzurri hanno pensato in questo arco lunghissimo di tempo di non poter più vincere senza il miglior giocatore di tutti i tempi, ossia Diego Armando Maradona, ora gli argentini hanno Messi e il Napoli ha trovato dal nulla un fuoriclasse georgiano. Senza voler fare paragoni senza senso, in quell’occasione la stagione partì soltanto dopo la conclusione dei Mondiali di calcio, mentre quest’anno il calcio internazionale si è fermato per permettere la disputa della rassegna iridata, e quindi, ad esempio, la Serie A ha visto giocarsi già 15 delle 38 giornate complessive. Il Napoli in quest’occasione è arrivato alla pausa di metà novembre già con otto punti di vantaggio sul Milan e dieci sulla Juventus, lasciando per strada appena quattro punti sul massimale di 45 a disposizione, mettendo a referto 13 vittorie e 2 pareggi. Insomma va bene affidarsi ai corsi e ricorsi storici ma i successi e le vittorie nascono da ben altro e il Napoli ha dalla sua parte il fato, ma deve costruire il proprio destino con le sue stesse mani.

 

Translate »
error: Content is protected !!