Il ruolo di sottopunta è il tuo preferito? “Sicuramente stare nella zona centrale del campo è dove mi sento più a mio agio. Sono a disposizione del mister, felice di essere qua e pronto a mettere i miei compagni nelle condizioni di esprimersi al meglio”.

Com’è questo nuovo mondo? “E’ un bel cambiamento. Allenarsi con calciatori di livello così alto, in un ambiente di livello così alto, è molto stimolante e motivante. Voglio cercare di inserirmi nel migliore dei modi, conoscere tutti il prima possibile”.

Hai voglia di strafare con questa nuova maglia? “La cosa fondamentale è affrontare tutto con equilibrio. Prendere le cose positive, nel modo giusto, e lavorare a testa bassa. Ho sempre conosciuto solo il lavoro come mezzo per raggiungere gli obiettivi”.