Roma-Napoli 12-02-11 (0-2)

Diciotto lunghi anni erano passati dall’ ultima vittoria nell’ Olimpico giallorosso. Il pugnace e battagliero Napoli di Marcello Lippi, il 12 settembre 1993 era riuscito ad imporsi per 3 -2 sulla Roma di Carletto Mazzone al termine di una gara avvincente e ricca di colpi di scena. Da allora soltanto tre pareggi ( fra i quali quello pirotecnico del 2007 -2008 ) e cinque sconfitte. La sera di sabato 12 febbraio 2011 gli azzurri di Walter Mazzarri si presentarono al cospetto di Totti e c, forti del loro secondo posto a soli tre punti dal Milan, sette lunghezze avanti ai giallorossi di Claudio Ranieri che, nella stagione precedente, erano andati ad un soffio dal titolo, dietro l’ Inter mourinhana del triplete. Lo stato di forma e di classifica delle due formazioni lasciava presagire un certo ottimismo ma, si sa, fra il dire ed il mare…Del resto la Roma, pur attardata in classifica dalle prime posizioni, era pur sempre la squadra vice-campione d’ Italia. Il dolce inverno capitolino regalò alla platea una  piacevole serata climaticamente parlando. Arbitro Bergonzi, con folta ( manco a dirlo ) rappresentanza di fans azzurri nei distinti nord. E’ Il Napoli ad aggredire il match ma la prima grossa chance capita sui piedi del montenegrino Vucinic ( bravo De Sanctis nell’ occasione ). I ” nostri ” rispondono con due pericolosi tiri. cross dalla destra ma, entrambe le volte, Edinson Cavani per un niente manca l’ impatto decisivo, a due passi dalla porta. Gli azzurri dettano i tempi del gioco, la Roma sembra sul punto di cedere più volte, ma il primo tempo si chiude a reti bianche. Nella ripresa , già al 48° giunge la svolta tanto attesa. Lavezzi smarca magnificante Hamsik in piena area di rigore. Su di lui, Juan crede di farla franca con una spintarella si leggera, ma tale da far perdere l’ equilibrio al prode Marek. All’ arbitro però tutto questo non sfugge ed il giusto rigore viene concesso. Si presenta sul dischetto il ” Matador ” sicuro di se. La dinamica del tiro è da batticuore. la palla prima colpisce il palo alla destra del portiere rumeno Lobont poi colpisce l’ altro montante, entrando però ( seppur di poco ) già in rete, prima che lo stesso Cavani ribadisce in rete. Su segnalazione del guardalinee ( non c’era ancora la goal line technology ) il gol viene concesso, considerando ininfluente il tocco dell’ uruguayano che altrimenti lo avrebbe fatto annullare ( il regolamento vieta al tiratore di riprendere la sfera respinta da un legno della porta ). La rete subita  innervosisce i giallorossi ( De Rossi fa un fallo inutilmente cattivo su Cavani ), con un Napoli ancora più determinato dal vantaggio acquisito. Il confuso Cassetti scaraventa nella propria rete un cross di Zuniga, ma viene salvato dal fuorigioco iniziale del colombiano ( anche in questo caso da sottolineare la bravura dell’ assistente Paverani ). Gli scontri si susseguono in campo come già erano capitati nel primo tempo ( specie fra Lavezzi e Cassetti ). L’ inerzia del match è sempre però a favore degli azzurri. La Roma si fa vivo soltanto  con un tiro di Menez da fuori ben respinto da Morgan De Sanctis. Un minuto dopo, magnificamente lanciato da Aronica, il ” Pocho ” si trova a tu per tu con Lobont. L’ argentino cerca di superarlo in dribbling ma il portiere lo blocca. Sulla respinta Cavani spedisce alto. Il raddoppio però è rimandato di poco. Al minuto 82, è ancora Aronica protagonista con un lancio di nuovo verso Lavezzi il quale, dolcemente, di testa serve Paolo Cannavaro curiosamente posizionato sull’ out destro. Bel cross del capitano è, al volo, di stinco, Cavani mette a segno il punto del definitivo 0 -2. Al fischio finale, con tutta la squadra sotto il settore ospiti, erano soltanto i vessilli azzurri a sventolare ebbri di gioia…

     Negli ultimi  sei incontri, il Napoli si è imposto quattro volte, arrivando a quota 13 vittorie contro 33 con 29 pareggi. In sei sfide Luciaonone Spalletti non ha mai battuto Josè Mourinho. Sarà questa la volta buona ? C’è lo auguriamo di tutto cuore…Vai Napoli !!!

EMANUELE OROFINO

Translate »
error: Content is protected !!