Solo applausi per il Capitano!

Il protagonista indiscusso di questa partita è lui, il capitano, quello criticato nei momenti bui della stagione: Lorenzo Insigne.

Dopo l’ultimo centro con la Juventus, si carica sulle spalle la responsabilità di sbloccare la partita su calcio di rigore ed è sua anche la rete – gioiello – del 3-0. Una gara di sacrificio quella del capitano, capace di trasformarsi da motore del gioco a muro – nonostante l’altezza – di difesa.
Non basterebbero parole per descrivere la prestazione di Insigne, basta dire che quando gira lui tutta la squadra acquisisce movimenti diversi e migliori: i suoi assist sono linfa per .Zielinski e facilitano il lavoro del centrocampo, i suoi movimenti sono perle per Politano e non ultimo anche Hysaj sembra in minor difficoltà quando c’è il capitano nella forma in cui si è visto stasera contro la Lazio al Maradona.

Protagonista in questa sfida è a un passo dal suo record storico. Per il capitano solo applausi, “Salvatore” di una stagione che sembrava ormai da buttare; l’augurio è che possa essere il faro in grado di illuminare il percorso fino alla fine, fino alla qualificazione in Champions League.

Gabriella Rossi

Laurea Triennale in Lettere Moderne conseguita presso l’Università degli studi di Napoli Federico II, laureanda magistrale Filologia Moderna presso l’Università degli studi di Napoli Federico II. Mi diverte molto la fotografia, scrivere, andare ai concerti , viaggiare e ovviamente tifare Napoli.

Translate »
error: Content is protected !!