Spalletti:”Possiamo ancora migliorare sulle palle inattive, domani incontreremo un avversario pericoloso”

Luciano Spalletti, tecnico del Napoli, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Monza:“Gli ultimi acquisti hanno creato soddisfazione negli sportivi e negli addetti ai lavori. Può servirci per diventare una squadra forte come l’anno scorso. La completezza della rosa in generale ci può far pensare a qualcosa di diverso. Lavoriamo sui due moduli perché abbiamo calciatori adatti per entrambe le situazioni tattiche. L’idea Raspadori nasce dal fatto che lui sia un calciatore che può darci cose differenti da quelle che già abbiamo.”

“Avevamo bisogno di questi calciatori per competere in tutte le competizioni. Si lotta per diventare una squadra forte, lottiamo per trovare gli equilibri di squadra e avere una disponibilità collettiva verso tutti. Siamo gli stessi di prima, con meno esperienza e meno presenze in Champions e in Nazionale e con meno personalità. Bisogna saper analizzare bene le cose.”

“Ndombele può ricoprire tutti i ruoli del centrocampo, ho percepito subito la sua disponibilità, convinzione ed entusiasmo con cui ha accettato di venire a Napoli.

“La società ha saputo lavorare bene, facendo un ottimo lavoro e dando un occhio alle finanze della società. Si è lavorato di prospettiva investendo sul futuro. Gli piace più correre in avanti che all’indietro, ma questo gli si insegna. Raspadori? Stamattina ho allenato gli altri calciatori, che hanno dimostrato di voler vincere anche senza Raspadori.”

“Dobbiamo riacquisire delle caratteristiche che non so se avremo subito. Bisogna pensare ai risultati di squadra, al collettivo senza andare a guardare il minutaggio dei singoli. Tante squadre hanno preso giocatori facendo valutazioni diverse dalle nostre. Tutte si sono rinforzate: Inter, Milan, Juventus moltissimo, la Roma, la Lazio che ha fatto tanti acquisti. Il Monza ha fatto 13/14 acquisti. Affrontiamo una squadra gestita da persone rappresentative del nostro calcio. Galliani ha fatto un lavoro straordinario. Petagna voleva giocare di più, per noi è stato un calciatore forte e grande professionista.”

“Domani ci sarà una squadra che sa stare bene in campo, come dimostrato già in Coppa Italia e contro il Torino. Sanno giocare a calcio e muovere bene la palla. Se non si ha la testa giusta sarà difficile superare quest’ostacolo.”

“L’entusiasmo in città spero che sia per la prestazione di Verona, e non per le caselle che sono state coperte sul mercato.”

“Abbiamo due portieri forti, valuteremo quello che succederà. Io voglio sapere chi è disponibile, senza cercare qualcosa in più.”

“Olivera sta apprendendo delle cose nuove, perché è mancato un pò nella preparazione. È in condizione di essere scelto.”

“È vero che abbiamo una cura maniacale sulle palle inattive, ma dobbiamo migliorare peeche abbiamo anche preso un gol in questa circostanza. Noi per caratteristiche abbiamo più velocità e tecnica e bisogna sopperire anche sull’aspetto fisico.”

Translate »
error: Content is protected !!