Un’occasione da non perdere: Samardžić

Lazar Samardžić (Berlino – 24 Febbraio 2002) è un calciatore tedesco con origini serbe. 184 cm per 74 kg, non è tanto robusto ma capisce molto bene i tempi di gioco e anche in fase di non possesso sa anticipare bene gli avversari e rubare qualche pallone, ma soprattutto far ripartire la squadra. È un centrocampista moderno con spiccate doti offensive, mancino, gioca prevalentemente da trequartista ma talvolta viene impiegato anche come playmaker. Dotato di una buona visione periferica, è molto dinamico e predilige un tipo di gioco più “verticale”. Nel 2019 il “The guardian” l’ha inserito tra i migliori calciatori nati nell’anno 2002.

La sua carriera:

Hertha Berlino

Cresciuto nel settore giovanile dell’Herta, ha esordito in prima squadra il 22 maggio 2020 disputando l’incontro vinto 4-0 contro l’Union Berlino. Nella stagione 2019-20 totalizza 5 presenze e una rete in seconda squadra e 3 presenza nella prima.

RB Lipsia

Il 7 settembre 2020 si trasferisce al RB Lipsia.Nell’arco della stagione però scende in campo solamente 7 volte in campionato e 2 in Coppa di Germania.

Udinese

Il 5 agosto 2021 viene ceduto all’Udinese. Il 12 settembre esordisce in serie A all’81’ di Spezia-Udinese sostituendo ed otto minuti dopo realizza il gol vittoria per i friulani. Tuttavia nelle partite successive trova poco spazio. Ottiene più presenze nella seconda parte di stagione nella quale realizza anche il secondo gol in maglia bianconera, nel netto successo per 4-1 sull’Empoli. Nella sua prima stagione in Friuli totalizza 24 presenze (22 in Serie A e 2 in Coppa Italia) e 2 reti.

Nazionale

Samardžić ha giocato per la Germania Under 17 e 19. È apparso per la prima volta a livello internazionale, giocando 2 partite nelle qualificazioni Euro 2019 Under 17 contro Bielorussia e Slovenia. Ha poi giocato tutte e tre le partite della fase a gironi del torneo, segnando una volta, ma la squadra non è riuscita ad avanzare alla fase a eliminazione diretta. Con la U-19, ha giocato le qualificazioni al Campionato europeo Under-19 del 2020, segnando due volte.Trova la sua prima marcatura con l’Under 20n occasione del match contro l’Inghilterra con un tiro dai 30 metri.

 

Lazar Samardzic il prossimo Piotr Zielinski? Possibile, secondo Luciano Spalletti. Arriva una importante investitura dall’allenatore del Napoli nella conferenza stampa successiva al 3-2 del Maradona per il centrocampista dell’Udinese: “Samardžić è un giocatore fortissimo, è uno Zielinski”.

Con Cioffi prima e Sottil poi, lo spazio per il tedesco è aumentato sempre di più. Uno degli aspetti in cui Samardžić deve migliorare è quello della continuità. Sono ancora troppe le pause che si prende all’interno della singola partita, che però non fanno certamente passare in secondo piano il potenziale importante. Il suo ex tecnico all’Hertha Berlino ha detto di lui che «è un calciatore di strada che è semplicemente divertente veder giocare». Adesso deve diventare anche efficace. Lo scorso aprile Pierpaolo Marino, il direttore tecnico dell’Udinese, ha ammesso avergli dato un soprannome tutt’altro che banale. «Lo chiamo Golden Boy perché mi ricorda Rivera: gli ho pure girato una clip con i video del grande Gianni. Era dagli anni ‘80 che non vedevo piedi delicati come i suoi». Un paragone probabilmente fin troppo esagerato, ma che rende bene l’idea di cosa può diventare Samardžić. Mettetevi comodi, Lazar sta arrivando.

Translate »
error: Content is protected !!