Zambo sembra Vieira o Zidane?

Notti magiche di Champions League, tripudio di gol, emozioni, lacrime e gioia al Diego Armando Maradona, surclassati gli ex campioni d’Europa con prestazione sontuosa, vista poche volte nella storia del Napoli. Il punteggio è stato di 4-1, in gol doppietta di Zielinski, Anguissa, Simeone e Diaz. Il personaggio della settimana è stato ancora una volta la roccia Frank Zambo-Anguissa. Ecco gli aggettivi che possiamo attribuirgli:

Roccioso: classico mezz’ala che corre e legna, interpreta il suo ruolo con un’applicazione fuori dagli schemi.

Leggiadro: si muove con una leggerezza e una spensieratezza impressionante, salta sistematicamente il pressing avversario.

Tecnico: due veroniche e velocità di gambe supersonica, con le sue lunghe leve arpiona tutti i palloni che passano per il centrocampo.

Collaborativo: aiuta in fase difensiva e soprattutto in fase offensiva, è il bodyguard ufficiale di Lobotka.

Come ha detto Spalletti, da domani tutti a lavorare, per rendere questa serata speciale veramente bisogna vedere la continuità che è mancata ultimamente.

Translate »
error: Content is protected !!