Zielinski: “A Napoli s’è sentita di più l’assenza del pubblico”

Piotr Zielinski, Matteo Politano e Luciano Spalletti hanno risposto alle domande dei tifosi azzurri.

Di seguito l’intervento del centrocampista del Napoli, Piotr Zielinski:

Quanto conta l’aspetto mentale nella prossima stagione?
Aspetto mentale è molto importante, ora ci stiamo conoscendo tutti di nuovo, c’è un nuovo allenatore col suo staff e sanno tutti benissimo come affrontare ogni difficoltà e come prepararci ad una grande stagione”.

Quanto ha inciso l’assenza del pubblico in gare come Spezia, Cagliari, Verona?
“Abbiamo perso tanto, voi tifosi napoletani specialmente siete molto legati alla squadra ed a Napoli s’è sentita molto la mancanza del pubblico, quest’anno speriamo di fare ottimi risultati tutti insieme”.

Ti senti pronto a guidare il Napoli al terzo Scudetto?
“Sì, mi sento pronto, farò il possibile per realizzare il sogno di voi tifosi e tutti quanti noi, spero con i gol e le prestazioni di fare il massimo per vincere e raggiungere quell’obiettivo atteso da tanti anni”.

A cosa è dovuto il salto di qualità dell’ultima stagione?
“Ho fatto 10 gol, nelle stagioni precedenti c’era Hamsik, aveva più spazio, io davo il massimo ma avevo un campionissimo davanti da cui ho imparato tantissimo. Stagione scorsa mi soddisfa a livello realizzativo, ma posso dare di più e so che ho margini ancora di crescita”.

In che ruolo ti adatti meglio?
“In tutti i ruoli di centrocampo ho già giocato, conosco tutte le posizioni. L’anno scorso ho fatto il trequartista trovandomi bene, ho giocato da mezzala, ma anche a due, deciderà il mister dove farmi giocare”.

Francesco Reale

Mi chiamo Francesco Reale, sono nato a Napoli ed ho 22 anni. Mi sono diplomato all’I.S.S Giancarlo Siani di Napoli ed attualmente frequento il terzo anno di università, presso la Federico II di Napoli, alla facoltà di lingue, culture e letterature moderne europee.

Translate »
error: Content is protected !!