A dispetto delle assenze, Chapeau.

Polemiche e molto nervosismo, così si è arrivati a questo big match, il più sentito, allo Juventus Stadium va in scena Juventus-Napoli. Tra falsi positivi ed infortunati Spalletti, da remoto, schiera il suo Napoli con il consueto 4-2-3-1, Ghoulam ritrova la titolarità dopo molto tempo a sinistra, Demme e Lobotka in mediana, Insigne- Zielinski e Politano dietro a Mertens. Risponde Allegri con un 4-4-2, Locatelli in cabina di regia, Chiesa-Morata e Bernardeschi nel tridente offensivo.

PRIMO TEMPO
Occasione per i padroni di casa subito con McKennie su calcio d’angolo. Ancora i bianconeri scaldano le polveri con un tiro di Chiesa che sibila di poco a lato.
Ma è degli azzurri il primo gol della partita, Dries Mertens mette il pallone in buca al 23′, grazie ad un ottimo appoggio di Politano.
Ancora uno squillo partenopeo con Zielinski dal limite della lunetta grande.
Finisce al 46′ il primo tempo.

SECONDO TEMPO
Possesso palla ipnotico degli uomini di Spalletti che fanno correre la Juve.
Ma sono proprio loro che trovano il pareggio, al 53′, manata di Bernardeschi su Demme non ravveduta dal direttore di gara e palla su Chiesa che tira e becca Lobotka, che la devia in rete.
Mertens si divora l’occasione del vantaggio, infatti tira addosso a Szczesny.
Rigore netto su Di Lorenzo che fa trasparire la mediocrità di Sozza, in quanto non viene concesso il suddetto.
Finisce al 95′ la sfida.

TABELLINO DELLA GARA

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, de Ligt, Rugani, Alex Sandro (De Sciglio); McKennie, Locatelli, Rabiot (Bentacur); Chiesa (Kulusevsky), Morata (Kean), Bernardeschi (Dybala).

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrhamani, Juan Jesus, Ghoulam; Demme, Lobotka (Zanoli); Politano (Elmas), Zielinski, Insigne; Mertens (Petagna).

Arbitro: Sozza
Assistenti: Giallatini e Preti
VAR: Irrati

Ammoniti: Alex Sandro, Ghoulam, Dybala
Espulsi:
Marcatori: Mertens (23′), Chiesa (53′)
Recupero: 1 min p.t, 5 min s.t

Translate »
error: Content is protected !!