Adani: “ADL, non siamo in un film comico”

Adani: “ADL, non siamo in un film comico”

Lele Adani, ex calciatore e oggi telecronista, ha parlato a La Fiera del Calcio della stagione fallimentare del Napoli: “Se hai vissuto calcisticamente un percorso per andare a trovarne beneficio a livello imprenditoriale, allora io devo mettere in discussione l’imprenditore. Perché il calcio deve andare agli uomini di calcio. Gli uomini di calcio fan calcio e tracciano una strada. Io dico sempre quando parlo coi colleghi: ‘Ragazzi occhio, il calcio va molto più avanti di come lo raccontiamo’. Il calcio guida. Allora il calcio guida anche chi ha fatto altro nella vita, perché il grande cosa fa?

Sceglie i collaboratori giusti e li difende e li protegge anche oltre la sua comprensione. L’imprenditore fallisce davanti alle scelte del calcio non sostenute non condivise e non approfondite? Perché dico questo? Perché io De Laurentiis lo sento tante volte parlare di calcio. Lo sento dire: ‘No la preparazione così. No dovevo mandarti via prima quando hai detto di non conoscere il Napoli’. Poi va in campo e dice come c’è da allenarsi oppure come deve dare le direttive… Ma questo cos’è? Non siamo a un film comico. Il calcio è serio, ci sono venti collaboratori ormai negli staff di quel livello. Aveva aperto il ciclo della storia… Allegri nuovo allenatore? È una chiamata che sconfesserebbe tanto la ricerca che ha fatto De Laurentiis nel percorso della sua scelta. Sarri, Spalletti, Benitez… Allenatori che avevano un’idea e uno sbocco di un certo tipo. Lui cosa cercherebbe in Allegri? Per me potrebbe andare Pioli“.

Adani

 

 

Translate »
error: Content is protected !!