Albertini: “Nessun italiano in lotta per il Pallone d’Oro perché non andiamo bene in Champions”

Demetrio Albertini, presente al Gran Galà del Calcio, è intervenuto ai microfoni di Rai Sport, iniziando a parlare del premio:

“Come tutti gli anni la squadra che vince lo scudetto è quella più attenzionata dai voti dei calciatori. La cosa più bella e importante di questo premio è che il calcio premia il calcio perché sono i giocatori, gli allenatori e gli arbitri che votano la squadra ideale dell’anno scorso”.

Quanto manca per vedere un italiano che possa competere per il Pallone d’Oro?

“È una domanda abbastanza difficile, complicata. È vero, ultimamente ci sono pochi giocatori, ma credo che sia una conseguenza di quello che determina la Champions League. Le nostre squadre non riescono ad avere dei cammini importanti e quindi diventa difficile essere nel palcoscenico internazionale per farsi vedere dai votanti. L’auspicio è che si possa lavorare per creare delle possibilità e delle alchimie che ti possano portare a competere con le più grandi squadre d’Europa”.

Translate »
error: Content is protected !!